Salmonella nel salame, scatta l’allarme nei supermercati italiani: prodotto ritirato

0
22

Salmonella nel salame: l’annuncio dal ministero della Salute dove si invita i consumatori a fare attenzione e riconsegnare i prodotti eventualmente acquistati

Salmonella nel salame

L’annuncio da una circolare dal ministero della Salute, con un nuovo richiamo di prodotti alimentari dai supermercati e dai negozi di generi primari. Nell’ultimo periodo tanti sono stati gli avvertimenti che hanno portato a ritirare dal mercato alimenti ritenuti a rischio o che necessitavano di ulteriori controlli da parte della autorità competenti. Poco fa il ministero della Salute ha emesso una circolare che di fatto vieta il consumo di uno specifico tipo di salame. Con annesso ritiro dai supermercati e da tutti i negozi che lo hanno acquistato dal produttore per la rivendita. Il salame in questione sarebbe contaminato sa salmonella, e per questo motivo pericoloso per la salute di chi dovesse consumarlo. Si parla dei prodotti “Salamino Fuet” e “Salamino Extra” del marchio Artysan che viene prodotto in Spagna dall’azienda Alejandro Miguel S.L. Come detto la motivazione del ritiro resta quello del sospetto di presenza di salmonella nel prodotto. I lotti a rischio sono da 174 grammi e devono immediatamente essere ritirati dagli scaffali. Tutti i consumatori che hanno acquistato il prodotto sono tenuti a non consumarli e a riportarli presso il negozio o supermercato acquistato. In questo caso i consumatori saranno tutelati con il rimborso per loro che verrà assicurato senza problemi. Per i lotti sotto accusa si tratta di quelli che hanno la seguente serie numerica: 201602, 2019 02, 201943, 201944, 02110, 2022 03, 202201, 202401, 2024 06, 202407, 202502, 202506, 202601, 202602, 2026 03, 202701,202705, 202707, 202807, 202808, 202904, 202907, 202908, 203002, 203006, 203008, 203105, 203109, 203304, 203305, 203307, 203401, 203404, 202503. In un periodo come questo, dove si chiede alle persone di rimanere a casa e di limitare le uscite, stanno aumentando di conseguenza gli acquisti da parte delle famiglie dei generi alimentari. Bisogna fare sempre molta attenzione a quello che si consuma ed alle informative del ministero della Salute che con grande tempestività riesce ad avvisare gli utenti sui rischi che si possono correre.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui