Tamara Ecclestone, furto da 60 milioni nella sua villa: arrestato uno dei ricettatori in Italia

0
10

Tamara Ecclestone: arrestato uno dei responsabili del clamoroso colpo nella sua villa a Londra avvenuto il 13 dicembre del 2009

Tamara Ecclestone

Uno dei ricettatori, autori del furto miliardario nella villa di Londra della figlia dell’ex patron della Formula 1 Bernie, è stato arrestato. Si trovava in Italia, in una residenza sul litorale romano, a Santa Matinella. Si ricorda che lo scorso anno la banda aveva messo a segno un colpo da sessanta milioni di euro nella villa di Billionaire Row a Londra, la zona definita dei miliardari non a caso. Come una trama di un film, i malviventi erano riusciti ad entrare nella villa mentre la ricca figlia di Bernie si trovava in Lapponia per le festività natalizie. Il furto fu definito il colpo dell’anno, e quasi 12 mesi dopo un esponente della banda è stato intercettato dagli agenti italiani, su segnalazione di Scotland Yard. L’arrestato è un italiano di 23 anni, e a fermarlo nella villa a Santa Marinella sono stati gli agenti del commissariato Viminale, coordinati da Fabio Abis, con la preziosa collaborazione della squadra mobile di Milano. Un’operazione importante degli agenti italiani. Il 23enne era ricercato da mesi, con un mandato di arresto emanato da Scotland Yard che pendeva sulla sua testa. Una vasta operazione internazionale ha portato all’arresto del componente della banda di malviventi che avevano rubato nella villa della figlia di Ecclestone un bottino in gioielli pari a 60 milioni di euro. Le ricerche in questi mesi non si sono mai fermate, con il 23enne che si era macchiato di altri furti anche nel nostro paese. Attirando ancora di più su di se l’attenzione delle forze dell’ordine. Con delle truffe pari a 480mila euro. Adesso JJ si trova in carcere, grazie alle operazioni di intelligence che confermano le capacità investigative delle nostre forze dell’ordine che in questi tipi di operazioni riescono a mostrare il potenziale che sanno esprimere.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui