Selvaggia Lucarelli scatenata sull’audio di Fabrizio Corona: “e gli assistenti sociali”?

0
4

La giornalista si è espressa sulla telefonata tra Moric e il figlio: ‘Gli assistenti sociali dov’erano?’

La coppia è stata molto chiacchierata a suo tempo, e torna ad esserlo oggi, ma per ragioni diverse e molto tristi. Parliamo della modella croata Nina Moric e l’ex marito Fabrizio Corona. I due hanno avuto anche un figlio, Carlos, ormai 18enne che vive con il padre. L’audio che Moric ha pubblicato giorni fa è davvero choc e potrebbe cambiare le sorti di lui, che spera che il Tribunale decida per la sua liberazione. Si ascoltano due telefonate. La prima è quella tra lei e l’ex marito, con le minacce di morte a suo carico. La seconda è quella tra made e figlio, con Carlos che confessa di avere paura di stare con il padre e di voler tornare a vivere con la mamma. Gli audio sono stati ascoltati da migliaia di follower e anche da Selvaggia Lucarelli, che non ha aspettato per esprimersi, pungente, sulla vicenda. La giornalista è intervenuta sul caso che sta facendo discutere in questi giorni. E lo ha fatto chiedendosi perché, nella fase di sviluppo e crescita dell’unico figlio della ex coppia, non fossero intervenuti gli assistenti sociali. “Non entro nelle dinamiche familiari di cui si discute in queste ore e nel contenuto di alcune telefonate pubblicate, ha affermato Lucarelli, che però ha voluto dire la sua: “Gli assistenti sociali, talvolta così solerti nell’intervenire su genitori i cui interessi non sono difesi da avvocati di fama, qui cosa hanno fatto? Dove sono stati? , ha chiesto provocatoria, aggiungendo: Come hanno protetto un ragazzo chiaramente cresciuto in un contesto malsano?”.

Non è la prima volta che Lucarelli chiede l’intervento degli assistenti sociali per un caso che coinvolge i vip. Infatti, la giornalista era stata dirompente sulla decisione di Maria Monsè di permettere un intervento estetico alla figlia Maria Perla. Non so se mi disturba di più l’idea che faccia rifare il naso alla figlia minorenne o mostri il tutto sulla copertina di una rivista. In ogni caso, assistenti sociali subito”, aveva detto allora.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui