Ritrova un “Gratta e Vinci” del nonno defunto ma non può più incassarlo

0
6

Un gratta e vinci ritrovato nella casa del padre, di un valore importante, non riscosso per un problema che lascia senza parole

Gratta e vinci

Una storia che arriva da Reggio Calabria, e che ha dell’incredibile. Una storia di una vincita mancata e di un regalo di nozze ad una nipote che sfuma. Si tratta di un uomo che dopo la morte del padre mantiene l’abitudine che aveva il genitore in vita. Che era quella di giocare, sempre alla stessa ricevitoria, il superenelotto e dei gratta e vinci. Una usanza che il figlio aveva mantenuto anche nel ricordo del padre. E che andava avanti negli anni. Ma la scoperta incredibile avviene a distanza di 4 anni dalla morte del padre. L’uomo infatti si trovava nella casa del padre per mettere a posto delle cose e fare delle pulizie. In quella che da li a qualche mese sarebbe stata la casa della figlia, e quindi della nipote del defunto. Mentre l’uomo stava sistemando delle scatole trova in un cassetto un gratta e vinci non giocato ed un biglietto del superenelotto. Grattando i numeri dal biglietto si accorge di aver vinto una somma di mille euro. Con tanta felicità si reca alla ricevitoria convinto di poter incassare la bella vincita che avrebbe poi regalato alla figlia per il suo matrimonio. Ma una volta all’interno della ricevitoria la delusione. Il biglietto non poteva essere riscosso. Niente vincita e niente regalo per la figlia. La motivazione, per quanto assurda possa essere, è quella della scadenza del biglietto. Infatti il biglietto era stato venduto nel 2016. E la vincita non era più pagabile. Infatti i Gratta e Vinci hanno una scadenza e non possono essere mantenuti per un periodo maggiore di un anno. La delusione per l’uomo è stata forte, perché avrebbe potuto accorgersi del biglietto molto tempo prima. Ma il destino ha voluto che solo dopo 4 anni il biglietti vincente saltasse fuori.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui