Toscani: “Bene l’abrogazione dei decreti sicurezza. Ora lo Ius Soli, velocemente”

0
8

Il fotografo Oliviero Toscani commenta l’approvazione del nuovo decreto sicurezza: “Un po’ più di civiltà, il sovranismo era tutto sbagliato”. E su le altre riforme in vista, lancia una frecciata al Movimento 5 Stelle

Oliviero Toscani tira un sospiro di sollievo e commenta così la recente approvazione del dl sicurezza: “Finalmente un po’ più di civiltà, benissimo. Per fortuna che ci son riusciti”, dice in un commento ad Adnkronos. Il fotografo è uno strenuo difensore dell’accoglienza dei migranti e non ha mai nascosto questa sua posizione, attirandosi anche critiche feroci. Toscani è intervenuto sulla nuova legge che abolisce i decreti varati dall’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini. “Spero che stiamo andando, anche se molta lentamente, dice Toscani “verso l’essere più civili” aggiunge. Per il fotografo, che viene spesso accusato di buonismo, l’unica strada possibile è quella dell’accoglienza. “Non sono assolutamente un buonista” – si difende – è un ragionamento da macho imbecille, da fratelli Bianchi, dice in riferimento ai fratelli accusati di pestare a morte il giovane Willy Monteiro. Per Toscani, l’accoglienza ha a che fare con il concetto di giustizia, ma soprattutto è una grande opportunità di realizzare un vero e proprio Stato di diritto in una società moderna e civile. Toscani punta il dito contro i sovranismi, e contro il bagaglio di idee devianti che portano con sè. “Ora si comincia a capire che il sovranismo era tutto sbagliato. Vuol dire che stiamo cominciando a ragionare“, conclude il fotografo, che entra anche in altri campi, non meno semplici, della politica, e chiede l’abolizione della Quota 100 e dello ius soli, “veloci”. Ma per questo, bisogna che il Movimento 5 Stelle “si decidano da che parte vogliono essere, e lascino cascare le loro promesse inutili“.

La stuzzicata di Toscani pentastellati si deve al fatto che erano loro, di base, a opporre resistenza alla riforma della legge sull’immigrazione voluta dall’ex alleato Matteo Salvini. Ma come riferisce Radio Popolare, se i grillini hanno ceduto, accettando di cambiare i decreti, non è solo a causa della forte crisi che vive il Movimento 5 Stelle. La ragione risiede anche nel fatto che, secondo i sondaggi, in questo momento l’immigrazione non è più, come è stata per anni, il primo pensiero e la prima paura degli italiani, e gli ultimi risultati elettorali di Matteo Salvini, che sono stati una delusione per il leader della Lega, sembrano sancire questa tendenza. Ora a ossessionare gli italiani ci pensa il COVID-19 e la crisi economica. Sarà quindi sulla gestione della pandemia, e soprattutto sul risultato delle politiche attuate per affrontare la crisi economica, che si giocheranno i destini delle forze politiche dei prossimi anni. È possibile quindi che le altre richieste di Toscani – l’abolizione di Quota 100 e dello ius solis – non tarderanno ad arrivare.

Fonte: AdnKronos, Radio Popolare

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui