Una ragazza è rimasta schiacciata dall’auto su cui fuggiva dopo aver rubato un Rolex

0
13

Rubano un Rolex da 20mila euro e fuggono in auto insieme, ma dopo poco si schiantano contro una macchina e una dei due muore.

Si schiantano in auto dopo aver rubato un Rolex da 20mila euro
Bassano del Grappa. Credit: VigilFuoco Veneto Twitter

Si schiantano dopo aver scippato un orologio. Succede a Bassano del Grappa, in Veneto,  poco distante dallo stadio Mercante. Giovedì 24 settembre, intorno a mezzogiorno, una coppia viaggia ad alta velocità in auto. Si tratta di una donna di circa 30 anni una donna di origini romene e del suo compagno. Stanno scappando dopo aver derubato un Rolex dal valore di 23mila euro, ma la corsa si interrompe presto, come riporta Fanpage. Il veicolo dei due presunti borseggiatori è entrato in collisione con una Renault Clio nel fatale tentativo di effettuare un sorpasso, racconta il Corriere della Sera, e ha provocato uno scontro molto violento, al punto da provocare la morte della 30enne in fuga dal furto appena commesso.

A guidare la vettura era il compagno, probabile complice dello scippo, che è rimasto illeso. La donna invece è rimasta senza vita, schiacciata dalla stessa vettura su cui viaggiava, dopo essere stata sbalzata fuori dal parabrezza. Stando a quanto documentato sul profilo Twitter VigilFuoco Veneto, sono stati proprio i Vigili del Fuoco a estrarre il corpo. A constatare il suo decesso sul posto è stato il SUEM – Servizio di Urgenza ed Emergenza Medica – della Regione Veneto. Poi si è atteso il nulla osta della Procura per la rimozione del cadavere. Un’altra donna è rimasta ferita nell’impatto, presumibilmente a bordo della Clio, ed è stata assistita e trasferita in ospedale.

Una volta prestato soccorso, i vigili del fuoco hanno contribuito a ripristinare la viabilità della strada, sita in una zona residenziale del quartiere di San Vito, e a rimuovere le auto incidentate. Dunque sono iniziati gli accertamenti condotti dai carabinieri. Le forze dell’ordine hanno ricostruito gli antefatti – compreso il furto – dell’itinerario condotto dalla Ford su cui erano i due fuggitivi. Infatti i militari hanno rinvenuto l’orologio prezioso nell’abitacolo della vettura. Il Rolex verrà restituito al legittimo proprietario a fine indagine. Continueranno le indagini, poiché sono necessari ulteriori approfondimenti.

Fonte: Fanpage – Corriere della Sera – VigilFuoco Veneto Twitter

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui