Ibrahimovic positivo al Covid: adesso scatta l’allarme al Milan e in serie A

0
14

Ibrahimovic positivo al tampone dopo Duarte. Salterà l’impegno di Europa League con il Bodo/Glimt

Scatta l’allarme coronavirus anche nel Milan. La positività dell’attaccante rossonero arrivata dopo quella del brasiliano Duarte. Episodio che ha spinto la dirigenza a ripetere i tamponi a tutti gli elementi della rosa. La notizia è arrivata poco fa, facendo scattare l’allarme nel resto del gruppo che dovrà rimanere monitorato costantemente. Anche il Bologna, che lunedì sera ha giocato il posticipo con i rossoneri – match vinto dal Milan proprio grazie ad una doppietta di Ibra – dovrà adesso sottoporre a tampone tutta la rosa. In casa milan la positività dell’attaccante svedese arriva come un fulmine a ciel sereno, in quanto si tratta senza dubbio dell’elemento più forte della rosa. La squadra di Pioli stasera scenderà in campo contro il Bodo/Glimt per i preliminari di Europa League. Gara che dovranno affrontare anche senza Rebic che è squalificato. Ibrahimovic adesso rimarrà fermo per un po’. Dovendo rispettare la quarantena e soprattutto i due tamponi negativi. Si prospetta quindi uno stop abbastanza lungo, con il rientro che potrebbe arrivare dopo la sosta per le nazionali. E dunque dopo la terza giornata. Con due giornate saltate per lo svedese. La positività del fuoriclasse rossonero apre degli scenari inquietanti per tutta la serie a. Come detto dovranno essere intensificati i controlli nel Milan e nel Bologna che resta l’ultimo avversario dei rossoneri. Ma l’allerta scatterà di conseguenza in tutta la serie A. Perché cominciano ad essere troppi i casi tra i calciatori. Un eventuale incremento delle positività potrebbe mettere a rischio il proseguo del campionato, ma anche la regolarità dello stesso. Un conto è infatti giocare con un calciatore come Ibra, un altro è doversene privare. Il discorso adesso riguarda il Milan, ma potrebbe riguardare anche chiunque altro campione. Per fortuna tutte le positività sono asintomatiche e nessun calciatore ha riportato ad oggi guai seri.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui