“Morbidezza tutta da palpare”: la pornostar Martina Smeraldi in uno spot a luci rosse

0
8

Martina Smeraldi ha preso parte ad un video pubblicitario dell’Old Square, pub di Cagliari. Ma lo spot è accusato di sessismo e mercificazione del corpo femminile. 

“È così #foodporn che l’abbiamo fatto valutare da chi di film a luci rosse se ne intende”. Inizia così lo spot dell’Old Square, pub di Cagliari, che ha deciso di accostare per fini pubblicitari il mondo del cibo e quello del porno. Una trovata pubblicitaria che si basa principalmente sul gioco di hashtag, popolarissimo su Instagram legato al mondo del cibo, appunto: #foodporn. Con questo tag, si intendono tutti quei cibi gustosissimi e quelle pietanze il cui sapore avvicinano appunto ad un piacere fisico, orgasmico, sensuale. E proprio partendo da questo punto, si è voluto giocare sul doppio senso che ne deriva. Doppio senso messo in mostra totalmente, visto che nella pubblicità si vede Martina Smeraldi, giovane attrice cagliaritana, che ha già nel curriculum la collaborazione con Rocco Siffredi, seduta a un tavolo del locale del Corso. Davanti a lei c’è un panino supercondito con hamburger.

Lei lo accarezza in modo sensuale mentre la voce fuori campo utilizza termini come “audace”, “conturbante”, “attraente”, “forme generose” e “morbidezza tutta da palpare”. E ancora: “L’Old Square Burger è la massima rappresentazione del concetto di foodporn – si sente nel video. È così porn che anche il porn non è porn quanto è porn questo porn”. Uno stile volutamente equivoco che ha scatenato dure reazioni e polemiche da parte di molti utenti che hanno fortemente criticato la scelta di abbinare per l’ennesima volta il corpo della donna alla pubblicità.

“Trovo sia volgare e di cattivo gusto, ed è esplicito che stia mimando un atto sessuale”, scrive un utente. “Il problema è che siamo stufe di vedere associare il corpo femminile a oggetti, questa volta è un panino, ma la lista è lunga”, scrive un altro. fE ancora: “Che idea originale e mai vista mettere una donna ammiccante a pubblicizzare un pezzo di carne! Separare il pene dalla testa a quando?”. C’è anche chi ha apprezzato l’ironia, soprattutto uomini: “Il vero danno è il moralismo che non ha nulla a che vedere con l’etica”. Ma col dilagare della polemica non mancano gli interventi di donne che difendono l’iniziativa scrivendo: “Siete tutte fissate con il rispetto delle donne e poi siete le prime a criticare le scelte di una donna”. C’è anche chi difende la ragazza: “Non credo che Martina Smeraldi sia stata obbligata ad intraprendere la carriera di attrice pornografica, e non credo neppure che sia stata obbligata a girare uno spot dall’Old Square. Ergo non è una caduta di stile, non è nulla di sessista, non è violenza sulle donne; è solo uno spot”.

L'Old Square Burger incontra Martina Smeraldi

L'Old Square Burger è così foodporn che lo abbiamo dovuto far valutare da chi di porn se ne intende…***Con Martina Smeraldi.Voce fuori campo: Gabriele Farci.Scritto da Stefano Cortis.Riprese e montaggio: Riccardo Sanna.Musiche: "Panda Paws" di Aaron Lieberman.

Pubblicato da OLD Square – Cagliari su Sabato 19 settembre 2020

Fonte: Old square

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui