Chiara Ferragni ha ragione, nell’omicidio di Willy c’è tutta la cultura di Destra, dice Zingaretti

0
12

Il segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti si schiera al fianco dell’influencer Chiara Ferragni in merito all’uccisione del giovane Willy Monteiro Duarte.

 

La morte del 21enne Willy Monteiro Duarte ha sconvolto tutti. Non solo familiari e amici stretti sono, giustamente, rimasti sconvolti da una tragedia così assurda. Anche esponenti politici nonché personaggi del mondo dello spettacolo hanno espresso – e continuano ad esprimere – il loro cordoglio e a dire la loro su quanto accaduto. In un primo momento l’opinione pubblica ha puntato il dito contro le arti marziali, disciplina sportiva praticata da alcuni degli aggressori di Willy. Ma non è lo sport il problema. Non è stato il fisico prestante dei fratelli Bianchi e dei loro “soci” a provocare la morte del giovane Monteiro. E’ stata la volontà di sopraffazione, la mancanza di empatia, la mancanza di una cultura della non violenza e del rispetto per l’altro. Alcuni imputano questa ennesima violenza ad una certa “cultura imperante in Italia” che – a detta loro – è riconducibile ai richiami del fascismo. Tra i sostenitori di questa tesi vi è l’influencer di moda Chiara Ferragni. Ferragni, recentemente, attraverso il social network Instagram su cui è sempre molto attiva e seguita, ha postato una storia con riferimenti espliciti: “Willy Monteiro, italiani dalla pelle nera, è stato ucciso da un gruppo di quattro fasci. Ma i giornali non mettono il focus sul fascismo. Il problema si risolve solo cancellando la cultura fascista che resiste in questo Paese di m*rda”.

E a sostegno di quanto scritto dalla famosa influencer,  intervenuto il segretario del Partito Democratico, Nicola Zingaretti che – sulla sua pagina Facebook – ha commentato: “Ieri Chiara Ferragni ha usato parole dure ma corrette riguardo violenza e fascismo. Ovviamente sui social  già partita la campagna di insulti. Ma noi saremo sempre per la ricchezza degli indifesi e contro chi offende per annientarli”.

Ieri Chiara Ferragni ha fatto sue parole dure ma penso corrette su violenza e fascismo. Ovviamente nei social è…

Pubblicato da Nicola Zingaretti su Giovedì 10 settembre 2020

Ironia della sorte – riporta Il Tempo – alcuni degli aggressori di Willy Monteiro, sono fans di Fedez, il cantante rap nonché coniuge di Chiara Ferragni e padre di suo figlio Leone. Uno dei due fratelli Bianchi – Gabriele – lo scorso 26 luglio, mentre si trovava in vacanza in barca con la fidanzata a Palmarola, in una storia su Instagram ha postato un video in cui lui e la ragazza ballavano e cantavano proprio una canzone di Fedez: “Bimbi per strada”. Da quanto emerso fino ad ora dalle indagini i due fratelli non hanno mai militato in partiti o gruppi legati all’estrema Destra.

Samanta Airoldi

Fonte: Nicola Zingaretti Facebook, Il Tempo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui