Belen Rodriguez, al centro dei gossip di quest’estate per via degli amori e dell’abbandono di Stefano De Martino, è balzata agli onori della cronaca giudiziaria per aver smascherato Marko Pale. 

10 giorni a Capri tra barca e locali di lusso, esibendo documenti e bonifici falsi e fingendo di essere un diplomatico. Lui è Marko Pale, 30 anni, croato residente a Belluno. Gli era andata quasi bene, fino a quando non è arrivata Belen Rodriguez. La vicenda è stata portata alle cronache grazie a Il Corriere della Sera che racconta come Pale – nome d’arte di Marko Falco – il 22 agosto è sbarcato a Capri, fingendosi un diplomatico amico di Belen Rodriguez. Il trentenne, tra noleggio barche e hotel di lusso, ha evaso 4.500 euro. “Mi diceva che si trattava di un cliente con un conto dalla cifra importante”, ha raccontato Danilo, noleggiatore di barche, che era stato truffato già altre volte. Ma il 30 agosto Danilo traghetta Belén e ha così chiesto alla Rodriguez se conoscesse il diplomatico ma quando lei ha replicato di non conoscerlo, è automaticamente andato dritto dai carabinieri.

Processato per direttissima per truffa e false attestazioni sulla propria identità, ha poi patteggiato ed ha già fatto perdere le sue tracce. Eppure, al  noleggiatore di yacht lo scherzetto è costato 4500 euro, mentre un gestore di un locale è rimasto senza bonifico.  Insomma, Belen Rodriguez non si imbroglia. Ma gli avvocati specificano: “Premettiamo subito che la mia assistita non ha mai conosciuto il soggetto in questione. Probabilmente, agendo con la dovuta avvedutezza, sarebbe stato facile smascherare il truffatore e forse senza neanche essere un provetto investigatore”, hanno commentato la vicenda i legali della showgirl argentina. Insomma, Belen non si imbroglia ma forse è stato tutto un caso. Non era poi facile, almeno in questo caso, sentire puzza di truffa. Ma, si sa, talvolta la realtà è così sotto al naso che non si riesce a vederla.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui