Home Casi Morte del piccolo Gioele, la Polizia scientifica ora esamina il sangue di...

Morte del piccolo Gioele, la Polizia scientifica ora esamina il sangue di suini neri e cani

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:34
CONDIVIDI

Le nuove analisi effettuate dalla scientifica nell’auto di VivianaParisi escludono la presenza di tracce del sangue di Gioele. La morte del bambino resta ancora un mistero

viviana e gioele

I rilievi effettuati dalla scientifica sulle tracce biologiche ritrovate all’interno dell’Opel corsa di Viviana Parisi escludono la presenza di sangue del piccolo Gioele Mondello. Le analisi sembrano quindi far perdere valore all’ipotesi secondo cui il bambino sarebbe rimasto ferito in occasione dell’incidente che ha coinvolto l’auto della madre ed un furgoncino dell’Anas all’interno della galleria Pizzo Turda, sull’autostrada A20. Ad avvalorare questa teoria – spiega Il Giornale – era stato l’esito dell’autopsia effettuata sul corpo di Gioele, da cui erano emerse “micro tracce di sangue” con “infingimento osseo“. I risultati di queste nuove analisi effettuate all’interno dell’auto, inevitabilmente, modificano il quadro della situazione. L’assenza di sangue non può tuttavia essere sufficiente ad escludere che il bambino, in seguito allo scontro, abbia comunque battuto la testa, anche perché non assicurato al seggiolino.

In questo momento, quindi, rimane difficile ipotizzare una ricostruzione attendibile degli eventi che hanno condotto alla morte di Gioele e di Viviana. Molti, infatti, i dubbi che ancora non sono stati sciolti. E’ lo stesso procuratore di Patti, Angelo Cavallo, a spiegare che “Non è ancora possibile formulare una seria ipotesi sulla morte di Gioele“. Una morte che potrebbe quindi essergli stata inflitta dalla madre – nonostante la famiglia non ritenga plausibile questa possibilità – o che potrebbe  essere stata causata dagli animali selvatici presenti nella zona . Al fine di fare chiarezza su questa seconda ipotesi, ieri sera sono stati effettuati dalla Polizia Scientifica degli esami tecnici all’interno dei casolari di Caronia, nei pressi del luogo del ritrovamento dei due corpi. Sempre nella serata di ieri sono stati effettuati, con la piena collaborazione degli allevatori di zona, tamponi salivari e prelievi ematici a numerosi animali, al fine di rintracciare eventuali compatibilità con le tracce biologiche rinvenute nei pressi dei corpi di Viviana e Gioele. In particolare spiega l’Adnkronos gli uomini della Polizia scientifica, accompagnati da alcuni veterinari, hanno anche eseguito dei prelievi di sangue su alcuni animali, tra cani molossoidi, meticci e suini neri dei Nebrodi per estrarne il dna e fare compararlo con quello estratto dal corpo del piccolo Gioele.

Altre importanti novità, poi, potrebbero arrivare nella giornata di martedì, quando secondo quanto afferma Pietro Venuti, legale della famiglia Mondello, “sarà fatto un esame da parte dei medici legali sul cranio del piccolo Gioele“.

Fonte: Il Giornale, Virgilio