Viviana Parisi, un certificato medico da incubo svela le sue condizioni mentali

0
12

Paranoia e crisi mistica. Lo stato mentale di Viviana Parisi potrebbe spiegare perchè si trovava a Caronia. Il marito Daniele Mondello: “aiutateci a trovare Gioele”. E stamattina una notizia tragica ma attesa.

daniele mondello e viviana parisi

Che Viviana Parisi fosse affetta da un problema psichico era già emerso fin dall’inizio delle indagini sulla dj trovata morta il 03 agosto. L’ipotesi iniziale degli inquirenti era, in sintesi, proprio questa: una depressione, peggiorata con il lockdown, avrebbe spinto la donna, ulteriormente terrorizzata dalla paura del virus, a fuggire di casa con il figlio Gioele. Ipotesi che era sostenuta da testimonianze importanti come quella della cognata di Viviana, Mariella Mondello. La sorella di Daniele Mondello, marito della dj, aveva infatti riferito in più occasioni che Viviana non aveva problemi con suo marito, ma che era in stato confusionale, depressa. Ora però non ci sono più dubbi che la vita della dj fosse avvolta in tanti punti oscuri: lo conferma un certificato medico del 17 marzo scorso, rilasciato dall’ospedale di Barcellona Pozzo di Gotto, secondo cui “Viviana soffriva di paranoia e ha avuto un crollo mentale dovuto a una crisi mistica”. Lo riporta il Corriere della Sera. A dare l’informazione è Claudio Mondello, cugino del marito della donna e legale della famiglia. Il documento, trovato dalla Scientifica nel cruscotto della macchina abbandonata dalla donna dopo l’incidente in galleria, è stato sequestrato. Il certificato sarebbe, per ora, l’unico elemento che possa spiegare il percorso fatto da Viviana Parisi quella fatidica mattina, quando aveva detto al marito di voler andare a un centro commerciale di Milazzo mentre invece è stata ritrovata a Caronia, a quasi 100 chilometri di distanza. E si tratta, difatti, del percorso che conduce alla Piramide della luce, installazione artistica che si trova a Motta d’Afferno a cui è legato un simbolo di rinascita. La famiglia della vittima, compresi i legali Mondello e Pietro Venuti, sono convinti che la donna si stesse recando lì, riferisce il Corriere della Sera. Ma purtroppo, non è mai riuscita ad arrivarci.

I resti di un bambino a Caronia

Se il crollo mentale che ha avuto Viviana è stato dovuto a una crisi mistica, alla paranoia o alla depressione, non è ancora possibile stabilirlo. Tantomeno capire cosa sia successo a suo figlio, il piccolo Gioele, scomparso ormai da 16 giorni. I resti di un bambino trovati nelle ultime ore a Caronia potrebbero far pensare all’ipotesi più tragica: anche il bambino potrebbe essere morto, come la sua mamma. E forse per mano della sua stessa mamma.  Tuttavia, al momento, il corpo ritrovato è irriconoscibile e non si sa ancora con certezza se si tratta di Gioele. Nel frattempo Daniele Mondello, ha lanciato un appello su Facebook, invitando tutti a partecipare alle ricerche del bambino.

Invito tutti quelli che si vogliono unire alle ricerche di mio figlio Gioele a presentarsi mercoledì 19 agosto presso il…

Pubblicato da DANIELE MONDELLO su Lunedì 17 agosto 2020

Fonte: Corriere della Sera, Daniele Mondello Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui