Home Archivio Ultimo addio ad Elena e Diego, e la madre dal dolore non...

Ultimo addio ad Elena e Diego, e la madre dal dolore non riesce a parlare – VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:18
CONDIVIDI

Questa mattina si sono celebrati a Gessate i funerali di Elena e Diego Bressi, i gemellini strangolati dal padre. La madre, per tutta la cerimonia funebre, è rimasta accasciata tra le due bare bianche.

funerale gemelli bressi

Questa mattina, a Gessate, presso il campo sportivo Romeo Bertini, si sono celebrati i funerali dei gemellini Elena e Diego Bressi, uccisi dal padre Mario mentre si trovavano in vacanza in Valsassina. Come riporta La Stampa alla cerimonia erano presenti circa un migliaio di persone, tutti con mascherina e ben distanziati l’uno dall’altro. Oltre ai familiari anche i professori e i compagni di scuola dei bambini. L’arrivo delle due bare bianche è stato accompagnato dal sottofondo di Un senso, celebre pezzo di Vasco Rossi che recita: “Voglio trovare un senso a questa storia, anche se questa storia un senso non ce l’ha”. E in effetti appare proprio priva di senso la morte di due bambini per mano del loro stesso padre, colui che più di tutti avrebbe dovuto amarli e proteggerli. Ma dalle autopsie è emerso che il 45enne – forse in un crescendo di rabbia verso la ex moglie – si è accanito violentemente sui due piccoli, strangolandoli con tutta la sua forza. Prima Diego e poi Elena.

Nessun fiore sulle bare, sul feretro di Diego è stata posata una maglietta da calcio mentre all’ingresso del campo, gli ex compagni di squadra del bambino, hanno messo uno striscione con la scritta “Ciao Diego”. La mamma, Daniela Fumagalli, è rimasta per tutto il tempo accasciata tra le due bare. Non è riuscita a leggere la lettera che aveva scritto per dare l’ultimo addio ai suoi bambini. Un’amica lo ha fatto al suo posto. “Ciao nanetti, non riesco ancora a realizzare che non potrò più vedervi né sentire la vostra vocina che mi chiama ‘mamma’. Vi abbraccio e vi dico che andrà tutto bene, nonostante il male che vi è stato inferto”. E il testo prosegue con un invito, rivolto a tutti quelli che hanno conosciuto Diego ed Elena, a ricordarli con il sorriso, perché loro avrebbero preferito così: “Chiedo a tutti di ricordarvi con il sorriso e non nelle lacrime. Finché saprò ancora emozionarmi sentendo i vostri nomi, allora saprò che questa enorme ingiustizia non ha vinto”.

Sono seguite le lettere piene di affetto dei professori dei due ragazzini. La cerimonia funebre – riferisce SkyTg24 – si è conclusa con un volo di palloncini liberati verso il cielo. Le due piccole bare sono uscite dal campo accompagnate dalla musica di Ogni volta di Vasco Rossi e No One but You dei Queen.

Fonte: La Stampa, SkyTg24