Home Politica Salvini? E’ legittimo usare certi toni con chi ha offeso il Meridione,...

Salvini? E’ legittimo usare certi toni con chi ha offeso il Meridione, dice De Luca

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:53
CONDIVIDI

Il Governatore della Campania Vincenzo De Luca non si pente delle sue affermazioni contro il capo del Carroccio Matteo Salvini.

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca non è nuovo a dichiarazioni sopra le righe o volutamente provocatorie, ma il suo ultimo attacco al segretario della Lega Matteo Salvini è forse andato un po’ oltre. La polemica tra i due è iniziata il 18 giugno, quando l’ex Ministro degli Interni  ha denunciato il mancato rispetto per le norme di distanziamento sociale in occasione dei festeggiamenti di centinaia di tifosi napoletani che, esaltati per la vittoria della Coppa Italia, si sono riversati in strada senza mascherina e senza rispettare la distanza minima di un metro prevista dalle norme anti Covid-19. Matteo Salvini aveva accusato De Luca di scarsa responsabilità e incoerenza: “Io sono stato crocifisso per un selfie durante il lockdown, lì erano in mille e senza mascherine” – le dichiarazioni del capo del Carroccio riportate da Adnkronos “Chissà dov’era De Luca con il suo bazooka da usare con i milanesi, forse si era assopito…”.  Salvini riprendeva le parole di De Luca  che minacciava di mandare la polizia con il lanciafiamme per fermare le feste di laurea a Milano, pericolose per la diffusione del Coronavirus.

La risposta del Governatore della Campania non si è fatta attendere – riporta Il Corriere della Sera: “Abbiamo un somaro che ha ripreso a ragliare, con la sua faccia uguale al suo fondoschiena usurato. Questo somaro di pura razza forse non sa che a far rispettare le misure di distanziamento sociale dovrebbe essere il governo centrale”.  E ha proseguito chiamando in causa anche la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni“L’equino voleva scendere in piazza il 2 giugno assieme alla Vispa Teresa e non si rende conto dell’incoerenza delle sue affermazioni”. 

Di fronte alla polemica che si è scatenata dopo il suo discorso, De Luca si è visto costretto a confrontarsi con i giornalisti per chiarire la natura delle sue dichiarazioni. Il Fatto Quotidiano riferisce le ultime parole del presidente della Regione Campania che difende i suoi concittadini e spiega perché ha usato parole così dure: “Con “fondoschiena usurato” intendevo ironizzare sul fatto che Salvini ha perso il 10% dei suoi consensi. In politica conta anche la fortuna, il c…, direi che lui sta rimanendo senza” – dice il politico – “Se poi voi volete interpretare le mie parole in un altro modo è un problema vostro. Io ho accusato di incoerenza una persona che voleva scendere in piazza in piena quarantena ed ora si lamenta per una festa”. De Luca ha inoltre colto l’occasione per elogiare il sistema sanitario campano e non ha arretrato di un millimetro rispetto alle sue precedenti affermazioni e ai toni utilizzati contro Salvini: “Se dovessimo tener conto dei toni usati da personaggi come lui contro i meridionali negli anni…ora si offende. E’ incoerente”.

Non si è fatta attendere la replica di Matteo Salvini: “De Luca mi ha dato del maiale, del Neanderthal, ormai ho perso il conto degli insulti. Che devo dire? E’ un poverino…Ogni anno migliaia di campani vengono a curarsi nelle regioni del Nord perché lui ha chiuso tanti ospedali. Sarebbe divertente se non fosse un personaggio squallido”.

Fonte: Il Fatto Quotidiano, Adnkronos,  Corriere della Sera, Agenzia Dire, Repubblica

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]

Adnkronos, Il Corriere della Sera, Il Fatto Quotidiano