Home Casi Salvatore Parolisi presto libero per seguire le lezioni all’Università

Salvatore Parolisi presto libero per seguire le lezioni all’Università

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:36
CONDIVIDI

Salvatore Parolisi, condannato per l’omicidio della moglie Melania Rea, potrebbe usufruire di diversi benefici e permessi premio già da settembre.

salvatore parolisi libero - Leggilo

Era il 2011 quando Salvatore Parolisi veniva arrestato con l’accusa di aver assassinato la moglie Melania Rea. L’uomo, condannato definitivamente a vent’anni di carcere per omicidio, potrebbe però uscire con un permesso speciale per seguire le lezioni universitarie presso la facoltà a cui si è iscritto qualche tempo fa, in cella. TGCom24 riporta che Salvatore Parolisi ha presentato la richiesta per ottenere tale concessione già a gennaio. L’emergenza sanitaria tuttavia ha fatto slittare il procedimento a settembre. Già da dopo l’estate, quindi, l’uomo potrebbe uscire dal carcere di Bollate, dove è detenuto, per il tempo strettamente necessario alle lezioni e per sostenere gli esami. Avendo trascorso un periodo abbastanza lungo in carcere, l’uomo può usufruire di permessi premio. Già tempo fa si parlava di un possibile sconto di pena per Salvatore, che ha scelto di partecipare ad un programma di rieducazione. L’ex militare sta studiando giurisprudenza dietro le sbarre, ma presto potrebbe uscire e seguire le lezioni in aula.

L’omicidio di Melania è avvenuto il 18 aprile 2011 – ricorda Fanpage: la donna venne ritrovata morta nel bosco di Ripe di Civitella. Fin da subito, il racconto del marito si era rivelato pieno di incongruenze: a suo dire, la moglie sarebbe scomparsa nel nulla, dopo essersi allontanata nel bosco, lasciandolo solo con la figlia Vittoria di 18 mesi. Una telefonata anonima aveva poi portato al ritrovamento del cadavere di Melania, sfregiato con 35 coltellate. Il processo si è concluso nel 2016 con la condanna di Parolisi, la cui relazione segreta con una ragazza di 26 anni, anche lei recluta dell’esercito, potrebbe rappresentare il movente della lite che avrebbe portato alla morte di Melania. I genitori ed il fratello di Melania non hanno preso bene l’eventualità che Parolisi possa godere di permessi o ricevere uno sconto sulla pena: “Il vero ergastolo lo sto scontando io che ho perso mia sorella”, dice Michele Rea a Il Messaggero. Pur avendo ottenuto il processo con rito abbreviato, e anche partecipando al programma di riabilitazione sociale, Salvatore Parolisi ha ancora parecchi anni da scontare prima di tornare definitivamente in libertà.

 

Fonte: Fanpage, TGCom24, Il Messaggero

TGCom24, Fanpage, Il Messaggero