Home Persone Bambini morti sull’autostrada A1: il papà sotto accusa per omicidio

Bambini morti sull’autostrada A1: il papà sotto accusa per omicidio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:54
CONDIVIDI

E’ una tragedia quella accaduta ieri sull’autostrada A1 di Arezzo: un minivan si è andato a scontrare con un camion. Sette i feriti e quattro i morti, i nonni 50enni e le bambine di 8 mesi e 10 anni.

Siamo in Toscana, per la precisione sull’autostrada A1 Milano – Napoli dove ieri si è verificato un terribile incidente.  La tragedia è avvenuta nel primo pomeriggio, nelle strade di Arezzo: un minivan si è schiantato contro un camion, causando ferite a ben sette dei passeggeri ma soprattutto la morte di quattro di loro: la  figlia del conducente di 10 anni una e il fratellino di 8 mesi. Con loro i due nonni 50enni. A essere al volante era il padre delle vittime più piccole, un trentenne di origini sinti in viaggio con la propria famiglia dalla Romania a Napoli, per trovare dei parenti. Lo scontro, riporta anche il Corriere, è avvenuto ieri verso le 14 tra Arezzo e Monte San Savino, in direzione Sud.

Ricostruzione dell’incidente

Sulla scena è accorso il Pm di Arezzo, Roberto Rossi e sono cominciate le prime ricostruzioni. Lo scontro si è verificato sulla carreggiata sud dell’Autosole non lontano dall’aerea di servizio di Badia al Pino. Riferisce Today  che il mezzo pesante sarebbe rimasto fermo a lato della corsia l’auto con a bordo la famiglia lo ha urtato creando un effetto domino devastante. La parte destra del monovolume ha impattato contro lo spigolo posteriore sinistro del tir. L’auto si divide in due: i passeggeri che si trovano a destra non hanno scampo, l’urto li sbalza fuori a metri di distanza Muoiono così i nonni e le bambine. La monovolume spezzata continua intanto la sua corsa e urta un’auto schiacciandola sul guard rail e urtando un’altra auto. Alla fine i feriti saranno 7. Grave la madre dei bimbi.

L’autostrada è stata immediatamente chiusa in entrambi i sensi di marcia, per permettere l’arrivo dei soccorsi e delle autorità, rimasti sulla scena dell’incidente per ben quattro ore. Un unico annuncio per veicolare il traffico – di circa 10 km verso Roma e 5 verso Firenze. Non appena è stato dato il via libera sono accorsi tempestivi gli addetti della direzione di tronco di Autostrade per l’Italia, provvedendo a rimuovere gli ostacoli dalle corsie interessate. Racconta una testimone: “Al suolo, al momento in cui sono passata sul ponte sopra l’autostrada, che era stata chiusa ad Arezzo fino a Monte San Savino, c’erano tre lenzuola a terra, sporche di sangue, da un lato un gruppo di soccorritori accanto a quello che era, probabilmente, il corpo della vittima più piccola

Sulla vicenda è stato aperto un fascicolo da parte della procura della Repubblica. Ecco le parole del pubblico ministero Rossi, coordinatore delle indagini:   “E’ ancora presto per comprendere come sia potuto accadere ” spiega il magistrato. Nel frattempo il conducente del minivar – risultato negativo all’alcoltest – è stato arrestato dalla Polstrada per omicidio stradale. Alcuni testimoni, infatti, dichiarano di averlo visto procedere a zig zag. L’uomo è rimasto comprensibilmente sconvolto al punto che non è riuscito per ore a pronunciare una parola.

Simona Contaldi

Fonte: Corriere, Today