Home Persone Giulia e Claudia, una pizza fuori dopo la quarantena: ma non tornano...

Giulia e Claudia, una pizza fuori dopo la quarantena: ma non tornano più a casa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:43
CONDIVIDI

Si chiamavano Giulia Evangelisi e Claudia Marioli e sono loro le vittime dell’incidente avvenuto ad Esine, sulla Ss42. Coinvolti altri 5. 

incidente esina - Leggilo

Giulia e Claudia. Due vite, due ragazze, due destini spezzati e accomunati da un tragico destino. Le due viaggiavano a bordo della loro auto quando, intorno alle 22.30 di ieri sera, si sono schiantate con un altro veicolo, sulla statale 42 del Tonale, nel tratto tra Esine e Darfo, riporta Il Corriere. Le due sono morte sul colpo, mentre altre cinque persone sono rimaste ferite. Al lavoro la Polizia stradale di Brescia per ricostruire la dinamica dell’accaduto che, per ora, è ancora incerta. Sembra, tuttavia, che la Opel delle ragazze si sia scaraventata contro l’Audi a bordo della quale viaggiavano gli altri feriti rimasti coinvolti, che viaggiava invece in direzione opposta. A bordo del secondo mezzo, pare ci fosse un gruppo di tunisini e albanesi al ritorno dalla Svizzera, dove si erano recati per motivi lavorativi. Sarebbe stata proprio l’Audi, informa Il Giornale di Brescia, ad essere sbucata improvvisamente, travolgendo la Opel Corsa delle ragazze. Se Giulia e Claudia sono decedute sul colpo, è andata meglio agli altri coinvolti nel sinistro. Sarebbero però gravi anche le condizioni di due del gruppo – un tunisino e un albanese di 33 e 38 anni. Sul posto sono arrivate 4 ambulanze, due elicotteri, due squadre di Vigili del Fuoco e la Polizia stradale.

Qualche giorno fa, come riferisce QuiBrescia, la città è stata segnata da un altro tragico evento. Mercoledì 27 maggio, infatti, una donna di 61 anni è stata investita da un’auto mentre attraversava sulle strisce pedonali, tra via Riccobelli e Schivardi. Attualmente si trova ricoverata nel reparto di Rianimazione all’ospedale Civile di Brescia, ma le sue condizioni sarebbero molto gravi. Il fatto sarebbe successo dopo le 11, quando pare che la donna, una collaboratrice domestica ucraina, è stata travolta. Il conducente, fermatosi dopo il fatto, è rimasto sotto shock. Sul posto sono giunti gli agenti della Polizia Locale per ricostruire la dinamica, mentre la donna è stata trasportata in codice rosso nel vicino ospedale cittadino. La prognosi resta riservata dopo aver subito traumi al torace e alla testa.

Fonte: Il Corriere, Il Giornale di Brescia, QuiBrescia

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]