Home Politica Coronavirus, Vincenzo De Luca: “Se il Nord apre ora io chiudo i...

Coronavirus, Vincenzo De Luca: “Se il Nord apre ora io chiudo i confini della Campania”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:57
CONDIVIDI

Il Governatore della Campania Vincenzo De Luca ha dichiarato che se alcune Regioni metteranno fine troppo presto al lockdown, lui chiuderà i confini della sua Regione.

coronavirus de luca chiude confini - Leggilo.org

L’allarme legato al Coronavirus è tutt’altro che cessato e i dati sui decessi sono quelli che preoccupano di più. Infatti – riporta Rainews – secondo i dati Istat, tra l’1 marzo e il 4 aprile 2020 si è registrato un incremento dei decessi pari al 20% rispetto al dato medio dello stesso periodo degli anni 2015-2019. Se prendiamo, ad esempio, solo la provincia di Bergamo, i decessi sono passati da una media di 141 unità a 729: quintuplicati. Tuttavia – ha spiegato Il Post – questo dato è relativo soltano ai Comuni più colpiti dal Covid 19 e, pertanto, non estendibile all’intera Penisola. E tuttavia l’emergenza è innegabile.

E c’è chi, dunque, continua a non arretrare di un milimmetro e a non abbassare mai la guardia. Il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, si è sempre distinto per il suo parlare schietto e fuori dai denti. E’ stato uno dei Governatori più rigidi in merito alle restrizioni legate al Covid 19. Qualche tempo aveva scioccato tutti con l’intimidazione   rivolta ai laureandi: “Se fate feste di Laurea vi mando i carabinieri con il lanciafiamme”. Ed era arrivato ad invocare la presenza nell’esercito per le strade in modo da disincetivare i campani ad uscire per passeggiare. E anche questa volta, sul Coronavirus, non le manda a dire. De Luca non fa nomi né cognomi ma il suo bersaglio è chiaro: Regione Lombardia. La Lombardia di Attilio Fontana sta premendo l’acceleratore per entrare nella Fase 2 e, con le dovute precauzioni, riaprire quanto prima fabbriche, aziende e negozi. Anche il Veneto di Luca Zaia è già proiettato verso la fine del lockdown. Ma i numeri lombardi sono stati, e continuano ad essere, decisamente più allarmanti rispetto a quelli del Veneto in termini di contagi e decessi. Pertanto De Luca –  in una diretta sulla sua pagina Facebook – ha puntato il dito contro quelle Regioni che dicono di essere quasi uscite dalla Fase 1 ma contano ancora 1000 contagi nuovi ogni giorno. Secondo lui se queste Regioni decidono di riaprire troppo in fretta mettono a rischio tutta l’Italia. E, dunque, lui non esiterà ad adottare misure drastiche: chiusura dei confini della Campania. O meglio: confini chiusi per chi proviene da Regioni a rischio. “Se dovessimo avere una corsa in avanti da parte di Regioni dove il contagio è ancora elevato, faremo chiudere i confini della Campania. Emetteremo un’ordinanza per vietare ai cittadini provenienti da tali Regioni di entrare in Campania. Non potremo fare diversamente”.

Il Governatore campano – riferisce Il Mattino – rivendica con orgoglio di aver adottato misure rigorose fin dall’inizio dell’emergenza. Anzi – puntualizza – ben due settimane prima del Governo nazionale. Pertanto ora non farà compromettere da nessuno l’esito della sua strategia di contenimento. Informa, inoltre, che a partire dal 3-4 maggio diverrà obbligatorio l’uso delle mascherine e che, pertanto, tramite un accordo con poste Italiane sta già provvedendo a farle arrivare nelle case di tutti i residenti. “Se manteniamo il rigore che abbiamo avuto fin’ora, a metà maggio potremo dire di aver sconfitto il Coronavirus in Campania”.

Tuttavia, De Luca non ha fin da subito ritenuto essere grave il Coronavirus. All’inizio, infatti, quando a morire era quasi soltanto persone anziane, lui disse che non si poteva dare al virus la colpa dei decessi. Che, anzi, era solo un accompagnamento verso la morte naturale.

Fonte: Regione Campania Facebook,  Il Mattino, Rainews, Il Post

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]