Home Stampa Mainstream Fabio Volo messaggio a Salvini: “Vigliacco, citofona ai camorristi se hai il...

Fabio Volo messaggio a Salvini: “Vigliacco, citofona ai camorristi se hai il coraggio”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:27
CONDIVIDI

Il conduttore radiofonico Fabio Volo, durante la sua trasmissione in onda su Radio Deejay, ha inveito contro il leader della Lega Matteo Salvini per la sua citofonata alla famiglia di un presunto pusher a Bologna.

volo salvini citofona camorristi

Martedì 21 gennaio il leader del Carroccio Matteo Salvini ha compiuto un gesto che è subito balzato agli occhi della cronaca. Come ha riportato Il Fatto Quotidiano, Salvini ha citofonato alla famiglia di un presunto pusher tunisino nel quartiere Pilastro di Bologna. Ciò ha suscitato le ire del deputato tunisino Sami Ben Abdelaali che ha accusato il segretario della Lega di minare i buoni rapporti tra i due paesi e ha preteso le sue scuse. Anche le Sardine di Mattia Santori non si sono risparmiate dall’inveire contro Salvini. Ma il più accanito di tutti è stato lo scrittore e conduttore radiofonico Fabio Volo. Volo – riferisce SkyTg24 – durante la sua trasmissione Il Volo del mattino in onda su Radio Deejay ha tuonato: “Salvini sei un codardo. Invece di prendertela con un povero tunisino, prova a citofonare a casa dei camorristi se hai il coraggio”. A detta di Fabio Volo, infatti, il gesto denoterebbe solo razzismo in quanto, a suo dire, è facile prendersela con extracomunitari. E non è la prima volta che Fabio Volo accusa Salvini di essere razzista. Già nel 2015 si era indignato per alcune rasi, a detta sua xenofobe pronunciate dal segretario del Carroccio. Il capo della Lega – riferisce Leggo – ha ribattuto: “Io vado dove mi dicono che ci sia il cancro della droga. Mi avevano informato che qui vive uno spacciatore. Gli spacciatori devono stare in carcere e non a casa”. E ha precisato che era stata proprio una donna che ha perso il figlio per droga a chiedere il suo intervento. Ma la sua risposta non è stata abbastanza convincente per molti. Il sindaco di Bologna Virginio Merola ha sottolineato: “Salvini fino ad oggi non ti eri mai interessato di droga. Come mai tutto questo interesse ora? Forse per prendere due voti in Emilia Romagna?” In realtà la Lega ha presentato la proposta di Legge “Droga Zero”, per combattere lo spaccio nelle città, già da tempo, prima dell’inizio della campagna elettorale in Emilia Romagna. E durante l’esecutivo gialloverde la Lega ha destinato fondi agli enti locali per fare informazone nelle scuole al ine di prevenire il consumo di droghe. Come ha sostenuto Nicola Molteni, l’ex sottosegretario di Matteo Salvini durante il primo Governo Conte:”La citofonata sarà stata una provocazione ma a volte le provocazioni servono per tenere alta l’attenzione su un problema grave come lo spaccio che riguarda tutti, destra e sinistra indistintamente“.

In collegamento a Dritto e Rovescio, su Rete 4, Salvini ha definito le persone come Fabio Volo “milionari di Sinistra“, affermando che non prende lezioni da chi “fa soldi scrivendo libri e canzoni, mentre io combattevo la mafia a colpi di ruspa

Fonte: SkyTg24, Leggo, Il Fatto Quotidiano

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]