Home Casi Morta la madre di Isabella Noventa. Fino all’ultimo ha chiesto della figlia

Morta la madre di Isabella Noventa. Fino all’ultimo ha chiesto della figlia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:15
CONDIVIDI

Il 30 dicembre si è spenta a Padova Ofelia Rampazzo, madre di Isabella Noventa, uccisa e poi buttata non si sa dove dall’ex fidanzato e da due complici. La donna fino all’ultimo ha chiesto agli assassini della figlia di rivelare dove avessero nascosto il cadavere.

morta mamma isabella noventa

La perdita di un figlio rappresenta un dolore inspiegabile a cui nessun genitore può darsi mai realmente pace. Lo sanno bene i genitori delle giovanissime Gaia e Camilla uccise a Roma tra il 21 e il 22 dicembre. Ma questo dolore  diventa atroce e insopportabile se non si ha nemmeno una tomba su cui andare a piangere, a cui poter portare un fiore. E questa è stata la condanna di Ofelia Rampazzo, madre di Isabella Noventa. Isabella è stata uccisa dall’ex fidanzato Freddy Sorgato e dalle sue due complici Debora Sorgato e Manuela Cacco. Ora sono tutti e tre in carcere ma non hanno mai rivelato dove hanno fatto sparire il corpo di Isabella. Ofelia, colpita da una neoplasia cerebrale, si è spenta lunedì 30 dicembre a Padova. Aveva 87 anni. Il tumore è stato scoperto soltanto un mese fa in seguito ad accertamenti. Ma si trovava ormai in uno stadio troppo avanzato e non c’è stato nulla da fare. I funerali sono stati celebrati il 2 gennaio a porte chiuse, per volere della famiglia Noventa.

Come ha raccontato al Mattino di Padova il figlio Paolo Noventa, la madre, fino all’ultimo istante di vita, ha continuato a pensare alla figlia Isabella e ai suoi assassini. Implorava di sapere dove era stato nascosto il cadavere di Isabella. “Fino all’ultimo giorno ha continuato a pronunciare il nome di mia sorella, anche quando ormai non ragionava più. E c’era un altra parola che pronunciava in quel letto d’ospedale: assassini”.  Così Paolo ha raccontato  gli ultimi giorni di sua madre Ofelia.

Questo dolore immenso la logorava giorno e notte e ha contribuito a peggiorare il suo stato di salute già molto grave. Ma, purtroppo è morta senza ricevere risposta. Ofelia Rampazzo è stata colei che si è battuta per far emergere la verità sulla morte di Isabella. Isabella Noventa scomparve nel nulla il 15 gennaio 2016.  Inizialmente gli inquirenti, parlavano di un allontanamento volontario da casa da parte della donna. Ma Ofelia non ci credeva. Isabella, pur avendo già 55 anni, viveva ancora con la madre e mai l’avrebbe abbandonata. E le indagini, infatti, hanno dato ragione a Ofelia. In base alle ricostruzioni – come riporta Fanpage – emerse che la donna fu attirata nella casa dell’ex fidanzato Freddy Sorgato dove venne uccisa dalla sorella di quest’ultimo, Debora. Ora i due assassini sono stati condannati a scontare 30 anni. Mentre Manuela Cacco, amante di Freddy, a 16 anni per favoreggiamento. E negli stessi giorni in cui Ofelia Rampazzo stava morendo in ospedale implorando il cadavere della figlia, Manuela Cacco riceveva il permesso per uscire e andare a fare visita al padre moribondo.

Fonte: Il Mattino di Padova, Fanpage.