Home Cronaca “Gaia e Camilla ingannate dal semaforo, sono passate con il verde per...

“Gaia e Camilla ingannate dal semaforo, sono passate con il verde per loro”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:21
CONDIVIDI

In seguito alle polemiche seguite alla morte delle giovanissime Gaia Von Freymann e Camilla Romagnoli ora emerge un elemento determinante: il semaforo di Corso Francia dove le ragazze hanno attraversato non ha il giallo per avvisare i pedoni. Le ragazze, dunque, hanno attraversato con il verde che, però, dura solo 3 secondi.

gaia camilla passate verde

Nella notte tra sabato 21 e domenica 22 dicembre hanno tragicamente perso la vita le due sedicenni Gaia Von Freymann e Camilla Romagnoli. Le ragazze sono state travolte dal Suv guidato da Pietro Genovese, figlio del regista Paolo, mentre attraversavano Corso Francia, nei pressi di Ponte Milvio. Il ragazzo, anche lui di appena 20 anni, è risultato positivo ai test di alcool e droga e un testimone ha confermato che la sua auto è arrivata a tutta velocità. Infatti – come ha riportato il Corriere della Sera – il giudice ha disposto gli arresti domiciliari. A Genovese, già qualche tempo fa era stata ritirata la patente per eccesso di velocità e, dunque, il giudice ha valutato che il ragazzo potrebbe tornare a mettere in pericolo se stesso e gli altri. Tuttavia nei giorni scorsi non sono mancate le  polemiche non tanto verso Pietro Genovese quanto nei confronti delle due vittime ritenute ree di aver attraversato incautamente con il rosso. La prima ad intervenire fu Emma Genovese, la sorella di Pietro, la quale dichiarò: “Non lo dico perché si tratta di mio fratello ma era davvero impossibile evitarle. Hanno attraversato con il rosso e fuori dalle strisce. Mi dispiace che siano morte ma se la sono andata a cercare”. Addirittura si ipotizzò che Gaia e Camilla stessero facendo un gioco, il famoso “giochino” di Corso Francia messo in atto dai giovani della movida notturna di Ponte Milvio. Come dichiarò una loro amichetta, Cecilia, si tratta di scavalcare il guard rail e poi attraversare di corsa con il rosso mentre le macchine sfrecciano.

Ma ora emerge un nuovo elemento che sembrerebbe mettere a tacere ogni accusa contro le due ragazzine decedute. Come riferisce Adnkronos, l’avvocato della famiglia di Camilla Romagnoli, Cesare Piraino, ha depositato un atto in Procura, corredato di un video, con il quale chiede di fare accertamenti sul semaforo di Corso Francia. Infatti, a differenza dei comuni semafori, avrebbe una peculiarità: è sprovvisto del colore giallo. I pedoni vengono avvertiti dell’imminente arrivo del rosso per loro e del verde per le automobili solo da una luce verde lampeggiante che, però, dura poco più di appena 3 secondi. “Il fatto appare determinante. Le ragazze hanno iniziato l’attraversamento quando per loro era verde. Poi è sopraggiunta la luce verde lampeggiante che, però, dopo appena 3 secondi si è trasformata in rosso per i pedoni. Dunque Gaia e Camilla non hanno colpa, non hanno avuto il tempo di attraversare.” Ora – come riferisce la Repubblica – la nuova perizia dell’avvocato Cesare Piraino richiama alla responsabilità anche chi cura la manutenzione delle strade di Roma. Infatti Corso Francia è scarsamente illuminato ed è sprovvisto di qualsiasi deterrente per l’alta velocità.

Fonte: Adnkronos, Repubblica, Corriere della Sera

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]