Home TV Report: anticipazioni e ospiti puntata 4 novembre 2019

Report: anticipazioni e ospiti puntata 4 novembre 2019

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:46
CONDIVIDI

Report: tutte le anticipazioni e gli ospiti che ci saranno nella nuova stagione della trasmissione d’inchiesta di Rai 3 condotta da Sigfredo Ranucci.

Terzo appuntamento con il programma di inchiesta di Rai 3 condotto da Sigfredo Ranucci. La scorsa settimana la puntata ha totalizzato 2.100.000 spettatori pari ad uno share del 9%. Imbattibile come sempre Il Commissario Montalbano che con l’episodio Una Voce di notte ha conquistato 4.615.000 spettatori pari al 21.4% di share. Su Canale 5 Live – Non è la D’Urso ha raccolto davanti al video 1.946.000 spettatori pari al 13% di share. Su Rai2 Stasera Tutto è Possibile ha interessato 1.648.000 spettatori pari all’8.4% di share. Su Italia 1 Die Hard – Un buon giorno per Morire ha raccolto davanti al video 1.137.000 spettatori (4.8%). Vediamo insieme i temi della puntata di questa settimana.

Report: anticipazioni 

Nel primo servizio intitolato Divorzio all’Italiana si parla del Veneto, Lombardia ed Emilia-Romagna dove vive il 30% della popolazione italiana, ma dove si produce il 40% del Pil. Le tre regioni chiedono maggiore autonomia, anche se per qualcuno si tratta di una secessione per ricchi, che impoverirà il Mezzogiorno.  Nell’inchiesta verranno presentati i dati raccolti nel dossier “Il calcolo disuguale. La distribuzione delle risorse ai comuni per i servizi”, elaborato da Openpolis in collaborazione con Report.

La seconda inchiesta si intitola Il frutto proibito: si tratta dei datteri di mare, un frutto talmente prelibato che può far salire il prezzo di un piatto anche a 70 euro. Solo che i datteri di mare non si possono né raccogliere né mangiare dagli anni Novanta perché la loro mancanza arreca gravi danni alla fauna marina. Il più grande traffico di datteri di mare è gestito da un’organizzazione criminale che rifornisce ristoranti di tutta Italia. Report ha ricostruito le modalità di occultamento, di spaccio e di distribuzione del tutto analoghe a quelle usate dai narcotrafficanti.

La terza inchiesta si chiama La musica è cambiata : dopo i gravi incidenti in Piazza San Carlo a Torino, sono cambiate le regole di sicurezza per le manifestazioni pubbliche.  Per gli organizzatori di concerti, sagre e feste popolari le cose sono cambiate al punto di rinunciare ad un festival che si teneva da 20 anni.

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]