Home Persone Melissa La Rocca, 16 anni, muore a scuola: i compagni chiedono di...

Melissa La Rocca, 16 anni, muore a scuola: i compagni chiedono di non tornare più in quell’aula

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:29
CONDIVIDI

Melissa La Rocca, studentessa di 16 anni, è morta mentre si trovava in classe nella scuola che frequentava a Salerno, uccisa forse da un infarto

Melissa La Rocca studentessa di 16 anni morta in classe a scuola a Salerno - Leggilo

Melissa La Rocca, studentessa di 16 anni originaria di San Mango Piemonte, in provincia di Salerno, è morta dopo essere stata colpita da un infarto in classe nella scuola che frequentava, l’istituto Genovese – Da Vinci. La ragazza si trovava alla lavagna quando ha avuto un giramento di testa seguito da una perdita di sensi. Immediatamente soccorsa sia dal professore che dai compagni e dal personale medico, la giovane non è mai riuscita a riprendere conoscenza. Uno scenario drammatico, in cui gli stessi soccorritori, dopo i disperati tentativi di rianimarla, non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

Una vicenda, simile a quella accaduta quasi un anno fa alla 14enne Vittoria Baruffi, che ha lasciato sgomenti, oltre genitori e amici, anche gli stessi compagni di classe. Il giorno dopo è stato infatti necessario un incontro con una psicologa dell’Asl all’interno della biblioteca della scuola di Melissa per tentare di superare l’evento traumatico. Vinicio La Rocca, padre di Melissa, ha chiesto ed ottenuto l’autopsia sul corpo della figlia per sapere cosa ha causato la sua morte e capire se soffrisse di una malattia non diagnosticata in precedenza e se altri membri della famiglia ne fossero affetti.

E così il professore Pio Zeppa, direttore dell’Unità Operativa di Anatomia Patologia del San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno, e la sua equipe hanno compiuto gli esami autoptici sulla salma di Melissa. Questa operazione è durata circa due ore ed ha portato al prelievo di tessuti dal cuore per accertare se la ragazza soffrisse di patologie cardiache non diagnosticate e, come riportato da Fanpage, forse addirittura ereditarie. Un nonno della giovane infatti morì a 40 anni nello stesso modo. I risultati degli esami sono attesi tra 15 giorni.

Tale è stato il dolore e lo sgomento che i compagni di III F di Melissa che hanno deciso di non tornare più in quell’aula dove la loro amica si è sentita male. Gli studenti di un’altra sezione, infatti, hanno accettato subito di fare uno scambiom ha riferito  SalernoToday.

Prima delle esequie si è tenuta la veglia di preghiera ed una fiaccolata a cui hanno partecipato circa 3mila persone, tra cui gli amici della ragazza, il dirigente scolastico e 5 professori del suo liceo scientifico. La camera ardente è invece stata allestita all’interno dell’ospedale Ruggi d’Aragona di Salerno, è restata fino a quando non è stata portata in chiesa per l’ultimo saluto da parte della comunità, scrive Il Messaggero, nella chiesa Madre di Santa Maria di San Mango Piemonte.

Fonte: Fanpage, SalernoToday, Il Messaggero

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]