Home Archivio Papa Francesco e il nuovo concistoro: tra i cardinali elettori arriva Matteo...

Papa Francesco e il nuovo concistoro: tra i cardinali elettori arriva Matteo Zuppi, “Monsignor Tortellino”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:45
CONDIVIDI

Papa Francesco ha annunciato la nomina di 13 nuovi cardinali di cui 10 votanti e 3 con più di ottanta anni. Il nuovo concistoro vede anche la presenza di un religioso romano nel Sacro Collegio: si tratta di Matteo Zuppi.

Papa Francesco e i nuovi cardinali

Ecco l’elenco, riportato da Agensir, dei nuovi cardinali eletti da Papa Francesco: il vescovo comboniano spagnolo Angel Ayuso Guixot, 67 anni, da maggio presidente del pontificio Consiglio per il dialogo interreligioso; l’arcivescovo portoghese José Tolentino Mendonca, 54 anni a dicembre, dal 2018 archivista e bibliotecario di Santa Romana Chiesa; l’indonesiano Ignatius Suharyo Hardjoatmodjo, 69 anni, dal 2010 arcivescovo di Jakarta; il cubano Juan de la Caridad Garcia Rodriguez, 71 anni, dal 2016 arcivescovo di San Cristobal de La Habana; il cappuccino africano Fridolin Ambongo Besungu, 59 anni, dal 2018 arcivescovo di Kinshasa nella Repubblica democratica del Congo; il gesuita Jean-Claude Hollerich, 61 anni, dal 2011 arcivescovo di Lussemburgo e dal 2018 presidente della Comece; il guatemalteco Alvaro L. Ramazzini Imeri, 72 anni, dal 2012 vescovo di Huehuetenamgo; l’italiano Matteo Zuppi, 64 anni, dal 2015 arcivescovo di Bologna; il salesiano spagnolo Cristobal Lopez Romero, 67 anni, dal 2017 arcivescovo di Rabat in Marocco dopo aver lavorato in Paraguay dal 1986 al 2011; e il gesuita slovacco-canadese Michael Czerny, 73 anni, dal 2016 sottosegretario della Sezione Migranti del Dicastero per il servizio dello sviluppo umano integrale.

L’unico italiano in lista è Matteo Zuppi, l’arcivescovo di Bologna, meglio conosciuto come “Monsignor Tortellino”, proprio il prelato che aveva avanzato la proposta di farcire i tortellini con carne di pollo, affinché anche i musulmani potessero mangiarli. Zuppi è anche il primo esponente della Comunità di Sant’Egidio a ricevere la porpora. Un romano di Roma, figlio dello storico direttore dell’Osservatore della Domenica. Papa Francesco ha anche annunciato la creazione di tre porporati ultraottantenni e quindi senza diritto di voto. I porporati sono dunque diventati 228 di cui 128 con diritto di voto in un eventuale conclave. Si supera, quindi, il limite di 120 fissato da papa Montini nel 1973. E per la prima volta i cardinali creati da Papa Francesco, 67, saranno la maggioranza assoluta. Guardando poi alla distribuzione geografica delle porpore, su 128 elettori ce ne sono 54 europei (di cui 23 italiani), 23 latinoamericani, 18 africani, 16 asiatici, 13 nordamericani e 4 dall’Oceania.

Alessandra Curcio

Fonte: Agensir

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]