Home Casi Omicidio Vannini, archiviato il procedimento contro il Maresciallo Izzo

Omicidio Vannini, archiviato il procedimento contro il Maresciallo Izzo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:58
CONDIVIDI

Omicidio Vannini: la trasmissione Quarto Grado ha dato la notizia dell’archiviazione del procedimento nei confronti del Maresciallo Izzo. Le accuse erano state mosse da Davide Vannicola.

Morte vannini, archiviazione per Izzo - Leggilo.Org

 

E’ soltanto di alcuni giorni fa la notizia di un misterioso fascicolo che riguarderebbe una passata denuncia da parte di una prostituta a carico di Antonio Ciontoli. Ora il caso Vannini si arricchisce di un altro tassello: è stato infatti archiviato il procedimento contro il Maresciallo Izzo, accusato dal commerciante Davide Vannicola di aver coperto Antonio Ciontoli sulla  morte di Marco Vannini.

Omicidio Vannini, Vannicola: “Ho detto semplicemente una confidenza che mi era sta fatta”

Il commerciante aveva infatti rilasciato delle dichiarazioni a Giulio Golia de Le Iene in seguito alle quali i pm di Civitavecchia avevano deciso di aprire un fascicolo. Tuttavia, stando a quanto riporta la pagina Facebook della trasmissione di Rete Quattro Quarto Grado – il procedimento sarebbe stato archiviato: “La Procura di Civitavecchia ha archiviato il procedimento contro il maresciallo dei Carabinieri di Ladispoli, Roberto Izzo, accusato dal commerciante Davide Vannicola di aver coperto e aiutato Antonio Ciontoli nella notte della morte di Marco Vannini. Vannicola aveva infatti raccontato – prima ai giornalisti e poi ai magistrati – che il maresciallo Izzo gli aveva raccontato che a sparare a Marco non era stato Antonio Ciontoli ma il figlio Federico. E il maresciallo lo avrebbe consigliato di prendersi la colpa. La Procura aveva aperto un fascicolo e indagato sentendo vari testimoni tra cui Viola Giorgini, fidanZata si Federico. Ma oggi la decisione di archiviazione”.

Cosa aveva detto Vannicola? “Il maresciallo Izzo mi disse che a sparare fu Federico Ciontoli e non Antonio Ciontoli“. Secondo Vannicola il maresciallo Izzo – suo amico – avrebbe consigliato a Ciontoli di prendersi lui la colpa al posto del figlio. Izzo ha sempre smentito questa versione, come dimostrano gli atti processuali.Riporta Il Fatto Quotidiano che a maggio 2019, Vannicola aveva raccontato a Le Iene delle confidenze fatte a lui proprio dal maresciallo: “Izzo sapeva – spiega Vannicola – che a sparare era stato il figlio di Antonio, Federico Ciontoli. E fu Izzo a suggerire al padre di prendersi la colpa perché dato che faceva parte dei Servizi non gli avrebbe precluso più di tanto, mentre il figlio è giovane…”. E ancora: “Un giorno Izzo è venuto nel mio negozio e mi ha detto: ‘Sai amico mio, forse ho fatto una cazzata’. Dico: ‘Una cazzata che si può riparare?’ ‘Non lo so, forse si può recuperare, ma a livello di coscienza… sai è morto un ragazzo. È una cosa che mi porterò dentro tutta la vita’. Sono rimasto un po’ basito. Mi dice: ‘Hai sentito parlare del caso Vannini?’. Dico: sì. E mi fece ’sta confidenza che il Ciontoli l’aveva chiamato per risolvere un problema. Il Ciontoli alza il telefono e dice: ‘Robè è successo un guaio. Qui la mia famiglia ha fatto un casino, c’è il ragazzo di mia figlia ferito, nella vasca, me devi aiutà’. E Roberto gli dice: ‘Fammi capì, ma che è successo?’ E lui: ‘Robè, hanno fatto un guaio grosso, me devi fà capì come risolverlo’”

Intervistato dalla trasmissione Chi l’ha Visto? Vannitola si era detto abbastanza sicuro del fatto che non avrebbero archiviato il procedimento:Difficile insomma che venga archiviato una cosa del genere…però. Noi siamo stati cristallini. Io credo che la coscienza vada oltre l’amicizia, tutto qua“. Vannitola ha poi aggiunto che per lui il Maresciallo Izzo “era come un padre“, avendo alle spalle 20 anni di amicizia.

Facebook: Quarto Grado Facebook, Chi l’ha Visto? Facebook, Il Fatto Quotidiano

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]