Home Stampa Mainstream Alan Friedman: “Il M5S non conta nulla, chi governa è il PD”

Alan Friedman: “Il M5S non conta nulla, chi governa è il PD”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:43
CONDIVIDI

Il giornalista Alan Friedman appoggia il nuovo governo Conte mentre definisce catastrofica l’esperienza con Salvini e definisce Renzi “un nuovo Craxi”.

Alan Friedman PD Salvini - Leggilo

 

Sono ottimista riguardo questo nuovo governo. Affinché funzioni, Conte dovrebbe fare subito 3 cose: trovare 23 miliardi per evitare le clausole di salvaguardia dell’Iva, trovare 5 miliardi per tagliare il cuneo fiscale, fare un piano d’investimenti pubblici“. Queste – riferisce Agi – le parole del giornalista americano Alan Friedman, attualmente in libreria dal 9 Settembre con il suo nuovo libro “Questa non è l’Italia” dove – è l’Ansa a parlarne –  si sofferma sugli errori commessi, a suo avviso, dalle politiche economiche del precedente governo giallo-verde. Nello stesso libro Friedman cerca d’immaginare una svolta sotto la guida di un nuovo esecutivo europeista.  “Ora, dopo il periodo catastrofico delle politiche sovraniste di Matteo Salvini, l’Italia può tornare a ricoprire il suo ruolo in Europa. Soprattutto grazie ad ottimi politici come Roberto Gualtieri all’Economia, che ha subito buttato nella pattumiera la Flat Tax, e Paolo Gentiloni che come commissario europeo agli Affari Economici, il Paese potrà ottenere la giusta flessibilità per avviare un piano d’investimenti pubblici.

Riguardo l’ex Ministro dell’Interno leghista, il giornalista si esprime senza peli sulla lingua “Salvini e il suo governo filoputiniano hanno rappresentato una vera minaccia per l’Italia. Il governo giallo-verde non solo non ha mantenuto le promesse fatte come quella d’incassare 18 miliardi dalle privatizzazioni ma ha creato ignoranza grazie a continue fake news soprattutto in ambito economico. Non esistono vie facili per uscire dalla crisi, mettetevelo in testa. Specialmente se ci si mette contro l’Europa“. Ma non si limita a questo, Friedman: in un’intervista a Linkiesta – va giù molto più pesante  sullo stesso tema: “Rispetto a Salvini, Berlusconi sembra un intellettuale. Salvini ha saputo solo incattivire il popolo italiano. Era imbevuto di potere. Giorgetti e Zaia facevano pressioni fin da giugno perché staccasse la spina ma lui no, lui era convinto di riuscire a fare la Flat Tax e poi andare alle elezioni da solo, senza bisogno dei voti di Fratelli d’Italia né di Forza Italia. Voleva dominare indisturbato tutto il Paese e, invece, ha saputo fare solo un “suicidio d’agosto.Friedman non salva davvero nulla del primo governo Conte. Se era prevedibile il suo biasimo verso Quota 100, provvedimento spinto dalla Lega, non si comprende bene il suo dissenso verso il Reddito Cittadinanza, fortemente voluto dal M5S, attualmente ancora al governo accanto al PD. “Avrebbe avuto senso se fatto diversamente ma così proprio non ci siamo. Così invece di aiutare i veri poveri, premia solo i furbetti.” E a chi gli fa notare che i Cinque Stelle sono ancora al governo, risponde senza esitazione “Sì ma i posti di comando sono tutti in mano al PD, un partito a vocazione europeista, fatto da persone competenti. I Cinque Stelle contano ben poco all’interno di questo esecutivo.

Per quanto riguarda Matteo Renzi e la scissione dal PD, lo scrittore e giornalista d’oltreoceano, non riserva parole lusinghiere nemmeno verso l’ex Presidente del Consiglio. “Renzi è un nuovo Craxi. Con il suo nuovo partito arriverà ad un 5-10% al massimo ma sarà in grado di spostare la politica a seconda di dove gli converrà. A mio avviso la sposterà decisamente più a Destra”. Nonostante la scissione di Renzi comporti ingenti perdite finanziarie per il PD, Friedman sostiene che il Governo giallo-rosso non abbia nulla da temere. “Tra due anni ci saranno le elezioni del nuovo Capo dello Stato e nessuno, nemmeno Renzi, vuole che sia Salvini a scegliere.”

Fonti: Ansa, Agi, Linkiesta.

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]