Home Stampa Mainstream Carola a “Piazza Pulita”, Formigli la elogia: “Dopo è caduto il Governo”

Carola a “Piazza Pulita”, Formigli la elogia: “Dopo è caduto il Governo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:18
CONDIVIDI

Carola Rackete, la capitana della nave Sea Watch 3 che lo scorso giugno è stata arrestata e poi rilasciata per aver forzato il blocco delle autorità italiane entrando nel porto di Lampedusa, è stata ospite in collegamento a Piazza Pulita su La7.

Carola Rackete intervistata dalla tv italiana - Leggilo

Il giornalista Corrado Formigli aveva anticipato l’apertura con il botto di questa stagione di Piazza Pulita, con l’intervista a Carola Rackete, parlando con l’Adnkronos: “Lei non ha mai parlato in un programma di una tv italiana, ed è la donna che ha tenuto in scacco il potente ministro dell’Interno, Matteo Salvini. È anche, a mio parere, il personaggio che ha segnato il passaggio decisivo nella psicologia del leader della Lega: l’atto di forza che lui ha compiuto contro Carola, donna sola in mare, ha segnato un cambio di passo nella sua politica, lo ha portato sul lato eccessivo della forza. Un atteggiamento troppo prepotente e arrogantedice Formigli – nato da un senso di onnipotenza e all’origine del suo errore politico che ha fatto cadere il governo“.

Formigli ha inoltre precisato: “Ecco, Carola Rackete ha svelato l’eccesso di forza di Salvini, quella ‘hybris’ che sta alla base dei suoi errori politici. Il Ministro dell’Interno della settima potenza mondiale non aveva bisogno di usare la forza contro dei disgraziati e una donna, costringendo quest’ultima a fare manovre pericolose per farli sbarcare. Bastava farli scendere dalla nave e applicare la legge in maniera severa”.

E Salvini? “L’avevamo invitato a partecipare alla puntata di domani con Carola Rackete ma ci ha detto che non poteva venire” dice Formigli.

Il conduttore aveva invitato anche Matteo Renzi, che ha declinato: “Abbiamo invitato anche Renzi, ma anche lui ci ha detto che non poteva. Speriamo che venga in una delle prossime puntate, ma speriamo soprattutto che l’ex premier riesca a vivacizzare le cronache politiche dei prossimi mesi, perché c’è il rischio di addormentarci. Anche se un governo che ci faccia ‘addormentare’ credo sia utile ai cittadini, ma a noi giornalisti serve vitalità, e penso che avremo una stagione frizzante, anche perché questo governo non mi sembra poi così stabile”.

Com’è andata dunque l’intervista alla capitana più famosa? Prima di tutto le sono stati mostrati dei video in cui il leader della Lega Matteo Salvini attaccava la ragazza da Pontida. Ma lei ha deciso di non raccogliere le provocazioni, rispondendo: “Vorrei dire che di professione faccio l’ecologista. Ho un master in conservazione della natura. Non mi interessa della politica interna italiana. Il pianeta sta per estinguersi”.

Ha mai pensato alla possibilità di far sbarcare i migranti a bordo della Sea Watch 3 in Libia?: “Volevamo mantenere fede alla legge internazionale di portare i migranti in un porto sicuro. I porti libici – anche per la commissione UE – non sono sicuri. Si violano diritti umani costantemente”. La Capitana è indignata nei confronti dell’Unione Europea: “A giugno siamo rimasti bloccati oltre 14 giorni mentre in mare tante altre persone avevano bisogno della nostra nave di soccorso. È responsabilità della Ue che non riesce a trovare una soluzione per prevenire casi del genere”.

La ragazza descrive cosa ha provato quando ha deciso di forzare il blocco del Decreto Sicurezza: “Ho sentito il peso della responsabilità sapendo che avevo un bene prezioso: delle persone umane a bordo che rischiavano con la loro salute. La sicurezza della vita delle persone va prima di qualsiasi altra conseguenza personale”.

Carola ha infine voluto ringraziare “tutti gli italiani che hanno mostrato la loro solidarietà nei miei confronti, che hanno sostenuto non tanto me quanti gli immigrati che arrivano nel vostro Paese”.

Alessandra Curcio

Fonte: Piazza Pulita, Adnkronos

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]