Home Cronaca Perugia, vive per 15 giorni con il cadavere della madre nel bagno...

Perugia, vive per 15 giorni con il cadavere della madre nel bagno di casa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:11
CONDIVIDI

Un figlio, uomo ha vissuto per più di due settimane con il cadavere della propria madre, un’anziana donna di 90 anni, morta nel bagno di casa a Borgo XX Giugno in provincia di Perugia.

Donna morta in casa - Leggilo.Org

I Carabinieri hanno trovato il corpo di un’anziana, una donna di 91 anni, all’interno del bagno del proprio appartamento in cui viveva con il figlio, un edicolante di 60 anni di Borgo XX Giugno, in provincia di Perugia. La casa era contigua all’edicola ed il figlio avrebbe aperto al pubblico nonostante il cadavere poco distante.
Proprio un cliente andato si sarebbe accorto del cattivo odore. Avendo chiesto al titolare dell’edicola e non essendo convinto della risposta, avrebbe chiamato i Carabinieri. A confermare i sospetti delle Forze dell’Ordine sono stati i vicini di casa, anche loro allertati dal cattivo odore che proveniva dall’abitazione. I militari dell’Arma e il personale del 118, una volta entrati nell’immobile, hanno recuperato il cadavere della madre dell’uomo che si trovava in avanzato stato di decomposizione. La morte della donna, probabilmente avvenuta per cause naturali, a detta di quanto riferito dal figlio stesso, sarebbe avvenuta due settimane prima. Quest’ultimo avrebbe dunque vissuto per 15 giorni con il corpo della madre nello stabile in cui coabitavano lavorando tutti i giorni normalmente nell’edicola di giornali che gestiva vicino alla propria abitazione.

A seguito di questa scoperta, scrive La Nazione, l’uomo è stato trasportato in ospedale per essere sottoposto ad alcuni accertamenti. La salma dell’anziana è stata invece portata all’obitorio di Perugia per essere sottoposta ad autopsia che sarà eseguita dal medico legale Laura Panata, come disposto dal pubblico ministero di turno, Mara Pucci.

Inoltre, come riferito dall’Ansa, al vaglio degli inquirenti, oltre le cause e la data precisa del decesso, ci sarebbero anche le ragioni per cui il figlio non ha voluto segnalare subito la morte della madre, preferendo piuttosto tenere il cadavere nel bagno della casa in cui abitava.

Fonte: La Nazione, Ansa

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]