Home Cronaca Addio a Nadia Toffa, aveva combattuto il cancro con il sorriso

Addio a Nadia Toffa, aveva combattuto il cancro con il sorriso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:51
CONDIVIDI

E’ morta Nadia Toffa. La conduttrice, che ci lascia a soli 40 anni, si era sentita male improvvisamente a dicembre del 2017 ed era stata ricoverata d’urgenza. Fu il momento della  scoperta di un tumore. Nei mesi successivi la conduttrice aveva rivelato di essersi sottoposta a diverse operazioni e a cicli chemioterapia e radioterapia. Una lotta durata poco più di un anno e mezzo. Questa mattina l’epilogo.

La notizia della scomparsa di Nadia Toffa è stata diffusa dalle Iene che hanno dedicato all’amica un post commosso: “Qualcuno potrebbe pensare che hai perso, ma chi ha vissuto come te, non perde mai. Hai combattuto a testa alta col sorriso, con dignità e sfoderando tutta la tua forza, fino all’ultimo, fino a oggi. D’altronde nella vita hai lottato sempre. Hai lottato anche quando sei arrivata da noi, e forse é per questo che ci hai conquistati da subito. È stato un colpo di fulmine con te, Toffa“. Le sue condizioni si erano aggravate negli ultimi mesi, e da inizio luglio era ricoverata alla Domus Salutis di Brescia, dove è morta questa mattina.

Nadia Toffa ha raccontato lungamente la sua malattia sui social diventando un simbolo di forza e tenacia per molti malati. Il suo ultimo post su Instagram risale al primo luglio. Dopo un silenzio ininterrotto che ha fatto pensare ad un peggioramento del male. Ma era accaduto altre vote, con lunghe pause da cui Nadia riemergeva sempre, immancabilmente, sorridente. L’ultima con il suo cagnolino ed un sorriso che è stato quello dell’addio. “Io e Totò unite contro l’afa ! E dalle vostre parti come va? Vi bacio tutti tutti tutti“.

Nadia Toffa era preparata da tempo all’epilogo, compiendo un percorso che ha tenuto in larga parte per sè ma che certo e stato essenziale in questi due anni di lotto. “Non vinciamo sempre“, aveva scritto meno in una lettera a Repubblica quando le sue condizioni erano tornate a farsi preoccupanti “non siamo sempre i più forti, i più sani, i più intelligenti, e quando succede di inciampare, di farci male, ricordiamo di essere così fragili che tutto si può scompaginare all’improvviso, con la facilità con cui si soffiano via le briciole dalla tavola

E sui social  Nadia non aveva mancato di annotare il diario della sua malattia, e anche delle sue vicissitudini sentimentali, senza nascondersi, dicendo quello che riteneva essenziale e velando il resto. Uno dei più spiazzanti oggi, da rileggere, è stato il post dedicato ad una breve storia sentimentale, interrotta perchè lui non si era ricordato di lei nei momenti peggiori, dimenticando le date dei controlli e mancando di accompagnarla quando doveva fare chemioterapia. E così le disse addio, con un sorriso.

View this post on Instagram

Buongiorno amici miei ❤️ tempo fa vi avevo parlato di una specie di compagno. Beh l’ho lasciato perché non si è ricordato manco di un controllo; non mi ha mai accompagnata a una chemioterapia. Torno a ballare da sola. Decisamente! Sto con chi il tempo per me lo trova; i miei amici, tra cui ci sono colleghi adorati; la mia famiglia specialissima ; voi! Chi ti vuole bene il tempo lo trova giusto?! Che ne dite? Vi abbraccio fortissimo. E buoni scampoli di vacanza anche se il tempo è guasto. Ma chi se ne importa. Vi voglio bene e aspetto il vostro parere. Baci luminosi 💫p.s. ovviamente non sono in cerca; vorrei solo il vostro parere. 🤣 vi strapazzo di baci. E aspetto vostro parere 🙏🏿💋Grazie

A post shared by nadia toffa (@nadiatoffa) on

Nadia Toffa in questi due anni ha dovuto affrontare anche molte critiche: quando disse di aver affrontato e vinto il cancro, dicendosi guarita in pochi mesi. Molti le rimproverarono l’atteggiamento semplicistico, e quasi superficiale, con cui aveva parlato della malattia senza comprendere che era un modo, quello, per dare e darsi coraggio. Fu criticata per aver definito “il cancro un dono“. Una frase con una forte connotazione personale e spirituale che non fu compresa, come spesso accade con dichiarazioni di questa natura. Fu criticata per aver “spettacolarizzato” la propria malattia. E non mancarono insulti, dai soliti haters, che non risparmiano nessuno. Ma anche quella sua disinvolta presenza sui social, nonostante tutto, era un segno della volontà di esserci, di non cedere, di non sparire. La malattia ha fatto il suo corso. Tutto è passato ormai, tranne lei e il segno che ha lasciato. Ed il sigillo sono quelle sue ultime parole: “Vi bacio tutti”. Senza distinzioni.

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]