Home Politica Strage di Marcinelle, Matteo Salvini: “Nessuno paragoni gli italiani ai clandestini”

Strage di Marcinelle, Matteo Salvini: “Nessuno paragoni gli italiani ai clandestini”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:50
CONDIVIDI

Un anniversario molto doloroso per l’Italia: stiamo parlando della tragedia di Marcinelle. Sull’argomento è intervenuto il ministro del’Interno, Matteo Salvini, che ha collegato la vicenda degli emigranti italiani agli immigrati moderni. 

Marcinelle, parlano Salvini e Renzi - Leggilo

 

Si ricorda oggi, 8 agosto, la tragedia di Marcinelle in Belgio. Una strage che ha sconvolto il Comune di Manoppello, paese della Valpescara: 60 de 136 italiani che morirono nella miniera in fiamme erano abruzzesi. La storia insegna che quella del Bois du Cazier è considerata come una delle più gravi tragedie minerarie della storia. L’8 agosto del 1956 un incendio si sviluppò ella miniera di carbone nei pressi di Marcinelle, in Belgio, causando la morte di 262 minatori, uccisi dalle ustioni, dal fumo, dai gas tossici. 136 di loro erano italiani, ed erano arrivati in Belgio per cercare un lavoro nel dopoguerra. Solo in 12 persone riuscirono a salvarsi.

L’incendio fu causato dalla combustione d’olio ad alta pressione innescata da una scintilla elettrica e si sviluppò inizialmente nel condotto d’entrata d’aria principale, per poi riempire di fumo tutto l’impianto sotterraneo. Guardando ai dati, questo terribile incidente è il terzo per numero di vittime tra gli immigrati italiani all’estero dopo i disastri di Monongah e di Dawson. Il sito dove un tempo sorgeva la miniera a Bois du Cazier, fa parte oggi dei patrimoni storici dell’Unesco.

A ricordare le vittime italiane ci hanno pensato, tra gli altri, l’ex premier Matteo Renzi, delineando paragoni tra i migranti di ieri e di oggi ed  il vicepremier e Ministro dell’Interno Matteo Salvini, in occasione del 63esimo anniversario della tragedia con un cinguettio su Twitter

e con altre parole, riportate da Dire: “Era l’8 agosto 1956. A Marcinelle, in Belgio, un incendio divampato in una miniera di carbone uccise 262 persone, tra cui 136 italiani. E’ doveroso non dimenticare e dedicare un pensiero alle vittime, con l’impegno che il lavoro sia sempre più sicuro, e con la speranza che nessuno paragoni i nostri emigranti italiani del passato, i nostri nonni e bisnonni andati a lavorare in tutto il mondo a cui nessuno regalava niente, ai troppi clandestini fatti arrivare in Italia negli ultimi anni e mantenuti a spese degli italiani”. Parole non gradite a tutti, come lascia intuire, emblematicamente un tweet della dem Deborah Serracchiani che alludendo a Salvini parla di “propaganda

Anche in quest’occasione il leader della Lega, deciso ad allontanare dall’Italia tutti i clandestini con il Decreto Sicurezza, ha ribadito la sua posizione sugli immigrati.

Alessandra Curcio

Fonte: Matte Renzi Twitter, Matteo Salvini Twitter, Agenzia Dire, Deborah Serracchiani Twitter

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]