Massa Carrara, malore in piscina: bambino di 10 anni muore per arresto cardiaco

0
4

Un tuffo in piscina e le tragiche conseguenze di un malore improvviso: è dramma allo stabilimento comunale Villasport di Villafranca in Lunigiana, in provincia di Massa Carrara. 

Bambino di 10 anni muore in piscina - Leggilo

 

Due giorni di agonia, di lotta per la vita, poi la morte. Ibrahim El Gargar, bambino di 10 anni, non ce l’ha fatta: era sta colpito da un arresto cardiaco dopo essersi tuffato in una piscina comunale della provincia di Massa Carrara, come riportato da Adnkronos. Subito ricoverato in prognosi riservata all’ospedale pediatrico Opa di Massa: le condizioni sono risultate gravissimo fin da subito, dalla giornata di domenica 4 agosto. Dopo 24 ore e nessun segno di miglioramento, i medici hanno dovuto constatare la morte cerebrale nel pomeriggio di lunedì 5: irreversibili, ormai, i danni al cervello riportati.

Il piccolo era residente con i genitori a pochi chilometri dalla piscina comunale di Villafranca, esattamente a Licciana Nardi. Secondo una prima ricostruzione effettuata dagli inquirenti, il bambino ha accusato un dolore addominale subito dopo il tuffo in acqua. Pochi minuti di riposo e il bambino è tornato in vasca dove ha perso i sensi. Altri bambini, presenti in piscina, si sono accorti del dramma e hanno posizionato il coetaneo sul bordo della piscina, chiamando aiuto. Il bimbo è stato rianimato e trasferito d’urgenza in ospedale, e subito attaccato alla macchina cuore-polmoni. La Procura, intanto, ha subito sottoposto a sequestro l’impianto, teatro della tragedia, e i carabinieri di Pontremoli hanno eseguito i rilievi tecnici necessari.

Una morte inspiegabile, arrivata in un luogo di divertimento e gioia. Il piccolo Ibrahim muore in piscina, mentre il bambino colpito in spiaggia a Bergeggi dal cassonetto volante, resta in coma.

Il sindaco di Villafranca, Filippo Bellesi, ha espresso tutto il suo dolore per la morte di Ibrahim e ha ribadito il suo sostegno alla famiglia del piccolo: “Abbiamo sperato fino alla fine che il bambino soccorso ieri in piscina ce la potesse fare ma purtroppo si è giunti in questi minuti all’epilogo più tragico. Tutta l’Amministrazione si stringe costernata accanto ai familiari“.

Alessandra Curcio

Fonti: Adnkronos

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui