Home Cronaca La morte di Mario Cerciello è inutile: altri due Carabinieri aggrediti con...

La morte di Mario Cerciello è inutile: altri due Carabinieri aggrediti con calci e pugni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:21
CONDIVIDI

Due Carabinieri, impegnati in un servizio di controllo a Piazza Kennedy, vicino alla stazione di Ciampino, sono stati colpiti a calci e a pugni all’addome e sui testicoli da un uomo di nazionalità georgiana. 

2 carabinieri aggrediti Ciampino - Leggilo

Si sono celebrati ieri i funerali del Vice brigadiere dei Carabinieri Mario Cerciello Rega, ucciso a coltellate la notte tra il 25 e 26 luglio nel centro di Roma. Tantissime le persone che si sono raccolte in quella Chiesa dove, poco più di un mese fa, Rega convolava a nozze con la sua Rosa Maria. Una fine tragica, undici coltellate che hanno segnato indissolubilmente la vita di entrambi. Ma il dolore e la rabbia per quanto accaduto al 35enne in servizio non ha fermato gli episodi di violenza. Vittime, questa volta, due militari dell’Arma la cui vicenda ha avuto per fortuna un esito più lieve.

Come riporta Adnkronos, i due carabinieri sono stati aggrediti nella notte a Ciampino, vicino Roma. L’episodio è avvenuto in piazza Kennedy, vicino alla stazione ferroviaria. Stando a quanto ricostruito, i militari erano impegnati in un normale controllo. Una persona, indicata come un senza fissa dimora, avrebbe dato in escandescenze alla vista degli uomini in divisa aggredendoli con calci e pugni.

Dopo l’aggressione, l’uomo è fuggito. Si è rivelato fondamentale – informa Il Messaggero – l’aiuto di due cittadini, che al momento dell’aggressione si trovavano in un bar dei dintorni. Questi, intervenuti in difesa dei carabinieri, li hanno aiutati a bloccare l’aggressore – un uomo di nazionalità georgiana – che è stato poi fermato dopo un breve inseguimento. I due Carabinieri si sono successivamente recati al pronto soccorso dell’ospedale dei Castelli, dove sono stati medicati ricevendo una prognosi di dieci giorni ciascuno. Ferite lievi, un esito diverso, per fortuna, da quello toccato a Mario Cerciello.

Le vicende degli ultimi giorni hanno portato sotto i riflettori il tema delle difficili condizioni in cui gli uomini delle forze dell’ordine operano tutti i giorni a tutela della sicurezza di tutti i cittadini.

Fonte: Adnkronos, Il Messaggero

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]