Home Archivio Nino La Rocca: chi è, età, carriera dell’ex pugile italiano

Nino La Rocca: chi è, età, carriera dell’ex pugile italiano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:00
CONDIVIDI

Nino La Rocca: tutte le informazioni sull’ex pugile italiano che sarà tra i personaggi raccontati nel programma di Giampiero Mughini “Quelli della Luna”.

nino la rocca

Anche Nino La Rocca sarà uno dei personaggi, come Jonathan Bachini, raccontati nel terzo dei quattro appuntamenti di “Quelli della Luna”, il programma in onda su Rete 4 e condotto da Giampiero Mughini, in cui si parla di nascite e cadute, spesso rovinose, di personaggi dello sport.

Nino La Rocca: chi è 

Nino La Rocca, vero nome Cheid Tijani Sidibe è nato a Port-Étienne, nell’Africa occidentale Francese,  il 5 aprile 1959. Nato da padre del Mali – paracadutista dell’esercito coloniale francese – e da Madre siciliana, era soprannominato “L’Ali italiano”.

Sotto la guida del suo manager Rocco Agostino ha ottenuto un record di oltre 50 vittorie, quasi tutte per ko o ritiro dell’avversario. Comincia però ad avere una battuta d’arresto durante la corsa per il titolo europeo di categoria: sulla carta sarebbe dovuta essere una pura formalità contro il pugile francese Gilles Elbilia. Quest’ultimo invece conserva il titolo perché una sua testata causa a La Rocca una ferita con 20 punti di sutura. Dopo aver ben impressionato anche nell’incontro considerato di qualificazione per il titolo mondiale, battendo il più temibile fra gli avversari, lo statunitense Bobby Joe Young, ancora una volta i sogni si infrangono contro un altro texano, Donald Curry, soprannominato il “Cobra”. Anche in questo caso La Rocca perde il titolo di campione mondiale di Pesi Werter.
Finalmente,  La Rocca riesce a conquistare il Titolo Europeo di categoria, battendo ai punti il britannico Kirkland Laing, detenendolo dal 15 aprile al 30 dicembre 1989, quando si arrende sempre ai punti, al francese Antoine Fernandez.La carriera di Nino La Rocca si chiude dopo 80 incontri, con 74 vittorie (54 per k.o.) e 6 sconfitte.

Cinque anni dopo il ritiro, il trentaseienne La Rocca tenta il ritorno sul ring. Per aggirare la legge italiana che vieta la pratica della boxe professionistica per gli over 35, si iscrive alla federazione francese, che permette di combattere fino ai 49 anni. Nel 1995 avrebbe dovuto affrontare  l’ex campione francese ed ex sfidante al titolo europeo Pascal Lustenberg, ma all’ultimo momento gli viene negato il nulla osta.

Si stima che il suo patrimonio, tra sponsorizzazioni varie, sia arrivato ad un miliardo di lire.

Nino La Rocca: vita privata

Dopo diverse traversie, riesce finalmente ad ottenere la cittadinanza italiana grazie all’intervento dell’allora Presidente della Repubblica Sandro Pertini.

E’ stato sposato con l’attrice porno Manuela Faloni, la quale – a seguito di una lunga battaglia giudiziale – è riuscita ad avere l’affidamento del figlio Antonio, avuto nel 1986. Nel 1998 il pugile è balzato agli onori della cronaca per essersi incatenato davanti a Palazzo Chigi affinché potesse riprendere a praticare la boxe. Nel 1999 invece si è incatenato davanti al Quirinale perché – dopo la bocciatura per diventare maestro di boxe – potesse lavorare nel settore. Inoltre, invoca una pensione per chi ha portato in alto i colori della bandiera italiana.

Nino La Rocca oggi vive nei pressi di Roma.

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]