Home Stampa Mainstream Morte del Carabiniere “il responsabile abita sui colli fiorentini”. Lui: “Sciacalli”

Morte del Carabiniere “il responsabile abita sui colli fiorentini”. Lui: “Sciacalli”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:56
CONDIVIDI

L’ex premier PD Matteo Renzi ha attaccato la deputata di Fratelli d’Italia Maria Teresa Baldini che lo aveva preso di mira a seguito della vicenda del carabiniere ucciso Mario Cerciello Rega

Carabiniere ucciso, interviene Renzi - Leggilo

 

Nella giornata di ieri la deputata di Fratelli d’Italia Maria Teresa Baldini aveva criticato aspramente l’ex Presidente del Consiglio del Partito democratico Matteo Renzi dopo l’omicidio di Mario Cerciello Rega, carabiniere sposato da soli 43 giorni ucciso per mano di un ragazzo americano: “Rivolgo le mie condoglianze ai familiari del Vice Brigadiere dei Carabinieri, Mario Cerciello Rega, – aveva affermato la parlamentare di FdI – ucciso ieri sera a Roma. Chi ha la responsabilità morale e politica di quanto accaduto, fino a prova contraria, abita sui colli fiorentini – con chiaro riferimento all’ex Premier di centrosinistra – Un momento di riflessione per tutti noi nella speranza che i responsabili politici siano processati non solo dalla storia ma anche dalla giustizia. I carabinieri sono degli eroi sacrificati da una dissennata politica precedente i cui frutti se ne colgono ora”.

Queste dichiarazioni non hanno lasciato indifferente l’ex segretario PD che in un primo momento ha chiesto le dimissioni dell’esponente di destra in quanto, a detta dell’ex sindaco di Firenze, come tutti gli “sciacalli” avrebbe usato vicende di cronaca nera per fini politici.

Ora invece, come riportato da Adnkronos, Renzi ha rilanciato su Twitter un’iniziativa da parte dei Comitati di azione civile “Ritorno al futuro” scrivendo: “Ieri una parlamentare della destra mi ha accusato di essere responsabile politico e morale dell’omicidio del Carabiniere Mario Cerciello Rega. Il clima di odio che stanno creando è infame – è la posizione del senatore dem – L’Italia si deve stringere intorno all’Arma e a quella famiglia. Le persone perbene devono chiedere le dimissioni degli sciacalli”.

Il testo della petizione, riportato da Repubblica e rilanciato dal politico di centrosinistra, è il seguente: “Il 26 luglio un giovane Servitore dello Stato è stato assassinato da un turista americano mentre svolgeva il suo lavoro al servizio dello Stato – si legge – Nelle prime ore dall’accaduto, una deputata di Fratelli d’Italia ha l’indecenza di strumentalizzare il drammatico assassinio individuando senza prove i colpevoli in due migranti e attribuendo la responsabilità ‘morale e politica’ dell’accaduto a Matteo Renzi, chiedendo che ‘i responsabili politici – di cui uno abita sui colli Fiorentini – siano processati non solo dalla storia ma anche dalla giustizia’”.

Fonte: Adnkronos, Repubblica

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]