Home Cronaca Fabio Provenzano, un video mentre guida: un figlio morto, danni irreversibili per...

Fabio Provenzano, un video mentre guida: un figlio morto, danni irreversibili per l’altro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:44
CONDIVIDI

Fabio Provenzano è l’uomo alla guida di quell’auto maledetta in cui ha perso la vita suo figlio Francesco, di 14 anni. Poco prima dello schianto, un video in diretta Facebook in cui si vede Fabio guidare a tutta velocità. 

Incidente mortale Alcamo papà Fabio Provenzano girava video su Facebook mentre guidava scortato in ospedale rischia aggressione dai parenti dell'ex moglie dopo morte figlio Francesco - Leggilo

Fabio Provenzano è l’uomo alla guida dell’auto a bordo della quale viaggiavano, insieme a lui, i suoi due figli. Per molti è stato lui l’unico responsabile della morte di suo figlio Francesco, 14 anni, deceduto sul colpo in seguito allo schianto. Per molti, infatti, quel video in diretta Facebook prima del terribile impatto è stato fatale, causando distrazione nell’uomo alla guida. Una dinamica che ha ricordato quella che ha visto coinvolti i due amici di Modena, Luigi Visconti e Fausto del Moro, deceduti in un incidente. Anche loro, poco prima dello schianto sulla A1, erano in diretta Facebook. Questa volta, invece, scenario di morte è stata la A29, all’altezza di Alcamo, in provincia di Trapani. Sul luogo sono intervenuti quattro equipaggi della Polizia Stradale, il personale Anas, i Vigili del Fuoco e i sanitari del 118. Una volta terminati i rilievi tecnici, la salma del tredicenne è stata trasferita all’obitorio del cimitero di Alcamo.

A distanza di qualche giorno, emergono nuovi dettagli sulla vicenda. Fabio Provenzano, fruttivendolo di Partinico, guidava una Bmw. Le sue condizioni, riporta l’Ansa, sono stabili; al contrario Antonino – l’altro figlio di 9 anni che viaggiava con il padre e il fratello – ha riportato danni cerebrali ritenuti irreversibili, secondo quanto stabilito dai referti dei medici dell’ospedale di Palermo.

Oltre al dolore, rimane anche la rabbia dei conoscenti e della gente del posto. In particolare, ad essere agguerriti contro il padre del bimbo sono i parenti dell’ex moglie dell’uomo. Stando a quanto riferito da Custonaci Web, questi non hanno esitato a scagliarsi contro Provenzano al momento del trasferimento dall’ospedale di Partinico al Villa Sofia, struttura del capoluogo siciliano dove dovrà essere sottoposto ad alcune terapie riabilitative. Soltanto il tempestivo intervento da parte dei Carabinieri, che l’hanno scortato fino al raggiungimento del nuovo ricovero, si è evitato il peggio.

Fonte: Ansa, Custonaci Web

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]