Home Politica Alessandra Locatelli nuovo ministro della Famiglia, disse: “Via foto di Mattarella dagli...

Alessandra Locatelli nuovo ministro della Famiglia, disse: “Via foto di Mattarella dagli uffici pubblici”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:45
CONDIVIDI

Alessandra Locatelli ha giurato fedeltà alla Costituzione al Quirinale davanti al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ed è diventata ministro della Famiglia.

Alessandra Locatelli ministro della Famiglia Paolo Savona via foto Sergio Mattarella uffici pubblici - Leggilo

A distanza di poco più di un anno da quando propose di togliere la foto di Sergio Mattarella dagli uffici pubblici per via della mancata nomina di Paolo Savona al ministero dell’Economia, Alessandra Locatelli è diventata ministro della Famiglia al posto di Lorenzo Fontana, passato al ministero degli Affari europei. E lo ha fatto proprio al Quirinale giurando fedeltà alla Costituzione proprio di fronte al Presidente della Repubblica pesantemente criticato il 28 maggio 2018.

Quel giorno Locatelli, allora semplice deputata della Lega eletta in questa legislatura alla Camera nel collegio Lombardia 2, come riportato da Adnkronos, aveva condiviso sul proprio profilo Facebook un messaggio del suo collega del Carroccio, Paolo Grimoldi, segretario della Lega lombarda, che come Matteo Salvini due giorni dopo, aveva criticato la decisione del Capo dello Stato scrivendo: “Bocciando Savona come ministro dell’Economia proposto dal presidente del Consiglio incaricato, oggi la democrazia italiana è stata ferita a morte – era stata posizione di Grimoldi condivisa da Locatelli – Siamo profondamente preoccupati e indignati per una decisione di inaudita gravità”.

“La Lega era ed è pronta a governare con i suoi ministri per liberare il Paese dalle catene che evidentemente Berlino e Bruxelles hanno messo alle caviglie del nostro paese. A questo punto – aveva concluso il segretario della Lega lombarda – chiederemo a tutti gli amministratori della Lega in Lombardia di rimuovere immediatamente dai loro uffici pubblici la foto di Mattarella, che non rappresenta più un garante imparziale dei cittadini”.

Bocciando Savona come Ministro dell'Economia proposto dal Presidente del Consiglio incaricato, oggi la democrazia…

Pubblicato da Paolo Grimoldi – Lega Lombarda su Domenica 27 maggio 2018

Qualche giorno dopo Lega e M5s trovarono l’accordo per far restare Savona nel governo e a distanza di più di un anno, come riferito da Agi, l’esponente leghista 43enne, laureata in Sociologia alla Bicocca di Milano, con un passato da educatrice per disabili con insufficienza mentale e assessore alle Politiche sociali a Como, ha acquisito le deleghe di Fontana per le politiche della famiglia e della disabilità.

Fonte: Adnkronos, Facebook Grimoldi, Agi