Mario Balotelli denunciato dopo la scommessa e il tuffo in mare con lo scooter

0
7

Mario Balotelli è stato denunciato per istigazione a delinquere ed esercizio di gioco d’azzardo a seguito del tuffo con lo scooter in mare dietro una sua scommessa da 2.000 euro.

Mario Balotelli tuffo mare Napoli con motorino Vespa per scommessa 2000 € inchiesta denunciato reato - Leggilo

È ancora una volta al centro delle polemiche Mario Balotelli. La nuova “balotellata”, termine con il quale ormai vengono definiti i suoi “colpi di testa” compiuti al di fuori dei campi da calcio, è avvenuta a Napoli Mergellina. In questo caso, come riportato da LaPresse, l’ex attaccante del Marsiglia, ora svincolato, ha invitato un amico, Catello Buonocore, a tuffarsi in mare con il suo motorino. Una sorta di sfida con una contropartita in denaro che è stata persa. Secondo il Corriere della Sera, l’aver accetto la sfida avrebbe fruttato all’amico di Baoltelli 2.000 auro, sborsati dal giocatore subito dopo il tuffo.

https://www.instagram.com/p/BzkBnRBoAIT/?utm_source=ig_embed&ig_mid=XPpOoAAAAAEz9TFHLydV8JrHcGP0

La bravata in questione, incautamente filmata e pubblicata su Instagram  rischia ora di costare caro al calciatore ex  Inter e Milan. Infatti la Vespa è stata recuperata dagli agenti del Nucleo Ambientale della Polizia Municipale di Napoli e il video che ha ripreso la scena acquisito dalla Guardia Costiera per diventare oggetto di un rapporto da inoltrare alla Procura della Repubblica. E sono bastate poche ore. Come riportato dall’Ansa, le immagini del filmato sono state visionate dalla Municipale e dalla Capitaneria di Porto e sono diventate oggetto di una denuncia da parte della Polizia locale per istigazione a delinquere ed esercizio di gioco d’azzardo. Oltre al calciatore, sono state deferite all’autorità giudiziaria, lo stesso Buonocore, il proprietario dello scooter e il titolare della concessione d’uso del molo di Mergellina dov’è avvenuto il fatto. Tra i reati contestati vi sono anche violazioni del Testo Unico dell’Ambiente, l’abbandono di rifiuti pericolosi, il getto pericoloso di cose.

E quest’ultimo episodio non fa che confermare le parole del ct della Nazionale dell’Italia, Roberto Mancini, che ha smentito seccamente le insinuazioni del giocatore riguardo a possibili motivi di razzismo dietro le sue mancate convocazioni: “Non entriamo in merito a quelle dichiarazioni – aveva commentato il ct azzurro lo scorso 1 giugno – e comunque a me non le ha dette. Le ragioni per cui Mario non è qui le sa, ci ho messo qualche giorno per cercarlo perché ha 8-9 numeri diversi, per le doti tecniche che ha può tornare qui e vale anche per altri giocatori attualmente esclusiMancini ha quindi concluso – Lui sa che non deve farsi espellere e invece è successo, se non è qui è per colpa sua e riprendersi l’azzurro dipenderà quindi solo da lui”.

Insomma, a pesare su SuperMario, a detta sua sofferente in Italia per le persone che lo chiamavano “negro”, è soltanto il suo comportamento, spesso sconsiderato, in campo e fuori. Il colore della sua pelle pare essere a tutti gli effetti solo un alibi per i suoi insuccessi. Se anche dopo l’episodio dello scooter in mare e la denuncia non verrà convocato dal commissario tecnico italiano, il razzismo non c’entrerà nulla.

Fonte: LaPresse, Corriere della Sera, Instagram Balotelli, Ansa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui