Home Persone Imma Papa, tornava a casa dopo il lavoro: quintali di patate la...

Imma Papa, tornava a casa dopo il lavoro: quintali di patate la travolgono

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:40
CONDIVIDI

Una ragazza di 29 anni originaria di Forchia, paese nel Beneventano, è morta dopo che l’auto su cui viaggiava è stata travolta da quintali di patate persi da un Tir, nel Napoletano.

Tir perde carico di patate - Leggilo

Una tragedia, quella avvenuta nell’Asse Mediano di Afragola, in provincia di Napoli. Una donna di 29 anni, originaria di Forchia, è deceduta in un incidente stradale avvenuto ieri pomeriggio, giovedì 20 maggio. Come informa Tgcom24, secondo le prime ricostruzioni, a causare il sinistro sarebbe stato un Tir che trasportava cassette di patate. Il mezzo avrebbe perso gran parte del carico, riversatosi sulla carreggiata opposta. Qui, viaggiava Imma Papa, mamma di un bimbo di tre anni, a bordo della sua Fiat 500. La ragazza sarebbe stata letteralmente travolta da quintali di patate che non le avrebbero lasciato scampo. I soccorritori, giunti immediatamente sul posto, hanno tentato tutte le possibili operazioni di rianimazione ma ogni tentativo è risultato inutile: la donna era già deceduta e non è stato possibile salvarla.

Secondo quanto riporta Ottopagine, Imma abitava ad Arienzo, in provincia di Caserta, insieme al marito Domenico con cui era sposata dal 2016, e il loro bimbo. Figlia di un vigile urbano, Giuseppe, particolarmente stimato in città, la sua famiglia era molto conosciuta in città. La comunità di Forchia si stringe intorno al padre, alla madre Raffaella, a Michele e Annalisa i suoi fratelli, al marito Domenico e al piccolo Francesco. Il corpo verrà sottoposto ad autopsia per stabilire l’esatta causa del decesso. Poi, verrà restituito alla famiglia per le esequie. Centinaia i commenti lasciati sul suo profilo Facebook. “Solo dolore ,tristezza e poi rabbia x una morte così assurda…..proteggi i tuoi cari dandogli tanta forza e coraggio…non si può spezzare una vita cosi”, si legge.

Sul posto sono giunte sette pattuglie della Polizia stradale, tra quelle di Napoli e quelle del compartimento di Nola. Sulla SS162 è stato chiuso il tratto compreso tra lo svincolo Afragola/Ipercoop e l’allacciamento con l’A1 Roma-Napoli verso Lago Patria. Nella stessa direzione, il traffico è bloccato tra le uscite Acerra/Corso Italia e Afragola/Ipercoop. In direzione Acerra, si sono verificati diversi incolonnamenti tra l’allacciamento con l’A1 Roma-Napoli e l’uscita Afragola/Ipercoop. Resta ancora da chiarire il motivo che ha causato il sinistro. Forse un errore di manovra, o un guasto tecnico. Oppure, probabilmente, il cassone era carico oltre il limite consentito. Per questo, a causa dell’eccessivo peso, potrebbero essere stati compromessi i sistemi di sicurezza facendolo sganciare dal mezzo. 

Incidenti – come la strage di Viareggio per il quale è stato  – che sarebbero potuti essere evitati. Lo sostiene anche il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli che ha commentato la tragedia: Una ragazza di 29 anni è morta dopo che la sua auto è stata travolta da un carico di patate, perso da un camion che procedeva in direzione opposta. L’incidente è avvenuto sull’Asse mediano nel tratto tra Afragola e lo svincolo autostradale dell’A1. Avremmo preferito avere torto ma è successo quello che temevamo, cioè che un trasporto effettuato in maniera pericolosa avesse potuto provocare un incidente mortale. Quel momento, purtroppo, è arrivato. Dopo mesi di denunce non possiamo che invocare un giro di vite, occorre che le forze dell’ordine contrastino con la massima determinazione in fenomeno”.     

Giovane di 29 anni muore travolta dal carico perso da un camion sull’Asse mediano. #Verdi: “Avremmo preferito avere…

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Giovedì 20 giugno 2019

Fonte: Tgcom24, Ottopagine, Francesco Maria Borrelli FB, Imma Papa FB

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]