Home Cronaca Si tuffa in acqua per salvare sua moglie: muore d’infarto poco dopo

Si tuffa in acqua per salvare sua moglie: muore d’infarto poco dopo

CONDIVIDI

Tragedia a Rimini. Sergio Papisca è morto in modo eroico. L’uomo si è tuffato in acqua per provare a trarre in salvo sua moglie che chiedeva aiuto. Poco dopo, però, un infarto ha stroncato la sua vita. Così, in questo modo tragico, si sono conclusi i primi giorni di vacanza per i due coniugi. 

Rimini, malore e morte in spiaggia - Leggilo

 

Un gesto eroico, d’amore, di coraggio finito nel peggiore dei modi. Sergio Papisca, 83enne originario di Cassano Magnago, in provincia di Varese, ha salvato sua moglie, che stava annegando, ma è morto poco dopo per un infarto. I due si trovavano a Rimini per qualche giorno, informa il Resto del Carlino, per trascorrere insieme i primi giorni d’estate. Un’abitudine che andava avanti ormai da cinquant’anni: sempre la stessa riviera, sempre lo stesso albergo. Ogni anno, in zona, li aspettavano. Quest’anno, però, la vacanza si è trasformata in tragedia.

Secondo le prime ricostruzioni, il tutto è accaduto ieri mattina, al bagno 78 di Bellariva. I coniugi erano andati a fare il bagno, quando la moglie si è trovata in difficoltà, ferma in un punto dove non riusciva a toccare piede. La corrente, intanto, le impediva di tornare a riva e così ha chiesto aiuto al marito. L’uomo non ci ha pensato due volte a tuffarsi in acqua. Così l’ha trascinata in spiaggia, salvandola. Pochi istanti dopo, però, la tragedia. 

Sergio ha cominciato ad andare sott’acqua, sotto gli occhi increduli della moglie. Proprio a causa del malore, l’uomo ha perso conoscenza senza riuscire a risalire a galla. Così la donna ha cominciato a chiedere aiuto, e l’uomo è stato trascinato a riva dai soccorritori. Nulla da fare, però. Massaggio cardiaco, defibrillatore. Tutto inutile. L’ambulanza è arrivata nel giro di pochissimi minuti mentre i medici hanno continuato la rianimazione. Fino a quando, però, non ci sono state più speranze per l’83enne. Un’altra vicenda tragica dopo quella accaduta a Napoli, in via Duomo, dove Rosario Padolino è deceduto dopo essere stato colpito da un pezzo di cornicione staccatosi da un palazzo. Sua moglie, disperata, non si da pace.

Storia simile è accaduta qualche giorno fa, sul litorale di Costa Rei, nel sud della Sardegna. Un turista di 79 anni di Cremona è morto per un malore mentre faceva il bagno. Si era tuffato in acqua nel tardo pomeriggio, per fare una nuotata. Dopo pochi istanti si è sentito male ed è stato soccorso da un bagnino. Inutili i tentativi di rianimazione, tentate anche da parte dei sanitari del 118. Per il turista non c’è stato nulla da fare.

Fonte: Resto del Carlino

 

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: fact@leggilo.org

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: contro@leggilo.org
Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore