Home TV Report, anticipazioni nuova puntata 20 maggio 2019

Report, anticipazioni nuova puntata 20 maggio 2019

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:19
CONDIVIDI

Report: anticipazioni nuova puntata 20 maggio 2019. Le due nuove inchieste del programma condotto da Sigfrido Ranucci.

Report è un programma che ha fatto dell’inchiesta il suo marchio di fabbrica. Nato nel 1994, è andato in onda prima su Rai Due per poi passare nel 1997 a Rai tre con il nome attuale (prima si chiamava Professione Reporter). Dall’esordio fino al 28 novembre 2016, come annunciato ad inizio stagione, la conduttrice Milena Gabanelli lascia il programma per dedicarsi ad altri progetti e la conduzione è affidata a Sigfrido Ranucci – già coautore insieme alla Gabanelli – dal  27 marzo 2017.Questa sera due nuove inchieste: la prima s’intitola Il Capitale Umano e la seconda La Porcata.

Report, anticipazioni: come vengono allevati i maiali per i prosciutti di eccellenza?

Il primo servizio, intitolato “Il capitale umano”, è realizzato da Michele Buono in collaborazione di Andrea De Marco, Simona Peluso e Filippo Proietti. Si parla di nuove modalità lavorative e di come integrare appunto i lavoratori. In Italia potrebbe esserci un modello virtuoso che però non è a regime. Report è andato in Germania e Stati Uniti, per tentare di capire come costruire un progetto funzionante anche da noi.

Il secondo servizio è invece intitolato “La Porcata” ed è stato realizzato da Emanuele Bellano in collaborazione con Alessia Cerantola e Greta Orsi. Report  entra in un allevamento di maiali da cui verrà poi prodotto prosciutto Dop. Di notte – senza autorizzazioni e accompagnati dalla squadra investigativa di Lav – gli inviati hanno filmato le condizioni in cui vivono gli animali, assieme ai topi che camminano loro addosso e al sovraffollamento che li costringe a staccarsi le orecchie a morsi. Si tratta dei prosciutti di Parma Dop e San Daniele che sono il fiore all’occhiello della produzione italiana e che vanta anche miliardo di euro l’anno di giro d’affari.

Per ottenere il marchio Dop bisogna passare una seria procedura, ma secondo un’indagine condotta dalle procure di Torino e Pordenone in realtà sarebbe stata largamente usata nella produzione carne di maiale danese, non ammessa dal regolamento. Questo ha portato al sequestro di un milione di prosciutti a cui è stato revocato il marchio di origine protetta, circa il 20% della produzione annua di Parma e San Daniele.

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]