Home TV Commissario Montalbano, trama episodio 20 maggio 2019

Commissario Montalbano, trama episodio 20 maggio 2019

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:55
CONDIVIDI

Commissario Montalbano: la trama dell’episodio La Luna di Carta, in onda lunedì 20 maggio su Rai Uno.

Il Commissario Montalbano si conferma una fiction di enorme successo nonostante siano passati 20 anni della messa in onda: il primo episodio infatti risale al 4 maggio 1999 su Rai Due e da allora il personaggio inventato da Andrea Camilleri ne ha fatta di strada: persino le repliche conquistano milioni e milioni di telespettatori, numeri che riescono a fare solo le fiction appena uscite. Questa sera lunedì 20 maggio andrà in onda l’episodio La Luna di Carta, tratto dall’omonimo romanzo di Camilleri pubblicato da Sellerio nel 2005, e andato in onda su Rai Uno  per la prima volta nel 2008.

Il Commissario Montalbano: La Luna di Carta, trama

Quann’era picciliddro, una volta sò patre, per babbiarlo (per prenderlo in giro, per scherzare), gli aveva contato che la luna ‘n cielu era fatta di carta. E lui, che aviva sempre fiducia in quello che il patre gli diciva, ci aviva criduto”. Così scrive Camilleri nel romanzo, incentrato soprattutto sull’uomo Montalbano e sul fatto che stia invecchiando: una crisi di un personaggio che ha dei piccoli vuoti di memoria dovuti all’età e che affronta prendendo – vergognandosene – degli appunti e che pensa nei sogni alla morte.

Nella fiction invece troviamo il Commissario alle prese con un brutale omicidio: alla periferia di Vigata viene trovato morto Angelo Pardo, informatore scientifico, con un colpo di pistola in fronte e i pantaloni abbassati. Pardo era un medico poi radiato per aver praticato un aborto clandestino ed era legato alla mafia locale per un traffico di droga.

Le indagini prendono da subito la piega passionale: Montalbano si trova infatti di fronte due donne molto forti, Michela Pardo, eccessivamente attaccata al fratello, ed Elena Sciafani ex amante dell’uomo, la cui sensualità nasconde un passato da tossicodipendente.  Montalbano indaga su Elena, che però non fa nulla per discolparsi dell’omicidio: vengono ritrovate alcune sue lettere in cui confessa una forte gelosia nei confronti dell’uomo, anche se poi si scoprirà che le avrà scritte sotto dettatura, per far desistere la sorella Michela nell’osteggiare la relazione con Pardo.  Il commissario però raccogliendo tutta una serie di elementi –  i file ritrovati nel computer portatile di Pardo, la chiave di una cassetta di sicurezza blindata portatile, i consistenti depositi bancari del morto, la bara per la sepoltura troppo piccola – riesce a incastrare il vero assassino.

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]