Home News Mondo Bimbo autistico trovato morto in un lago: era scomparso da due giorni

Bimbo autistico trovato morto in un lago: era scomparso da due giorni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:01
CONDIVIDI

Il piccolo Aymeri è stato trovato morto in un lago. Il bambino autistico di 9 anni era scomparso da casa domenica 12 maggio.

Il finale sperato purtroppo non è avvenuto. Aymeri, bambino autistico scomparso domenica scorsa è stato ritrovato morto in un lago vicino casa. Il piccolo, che non parlava e faticava ad esprimersi, non si trovava dalle 18:30 del 12 maggio, quando si era allontanato in pigiama e scalzo dalla propria abitazione. I suoi genitori avevano immediatamente fatto denuncia alle forze dell’ordine, le quali avevano subito fatto scattare le ricerche. Si era, inoltre, alzato in volo un elicottero e attivate le unità cinofile che, assieme a centinaia di comuni cittadini si erano messi alla ricerca del ragazzino di 9 anni. Sono stati due giorni di setaccio dei luoghi intorno alla casa del piccolo che sono continuate praticamente senza alcuna sosta.

Purtroppo l’impegno instancabile di tutte queste persone non è stato ripagato e la vicenda ha avuto l’epilogo peggiore che mai nessuno avrebbe voluto che si realizzasse. Nella giornata di oggi, martedì 14 maggio, gli uomini della Gendarmeria di Gard sono riusciti ad individuare il corpo senza vita del piccolo. Si trovava sul fondo di un laghetto non lontano dalla casa in cui abitava. I sommozzatori si sono calati in questo specchio d’acqua ed hanno portato in superficie il cadavere del piccolo.

A dare la notizia di tutto ciò sono state le stesse forze dell’ordine, le quali con una comunicazione rivolta alla popolazione hanno voluto porgere il loro ringraziamento a tutti coloro che hanno lavorato in questi giorni nel tentativo di ritrovare Aymeri.

Il lavoro della polizia, però, non sarebbe concluso in quanto la stessa ha chiesto aiuto a chiunque abbia informazioni sulle ultime ore di vita del bambino. Su questo sono in corso delle indagini che potranno avere dei riscontri importanti dai risultati dell’autopsia che verrà svolta nei prossimi giorni, anche se le cause della morte dovrebbero essere quasi sicuramente per annegamento. Una dinamica che dunque potrebbe essere simile a quella di Sara, 13enne intrappolata dall’aspiratore della piscina.

Fonti: Facebook Gendarmerie du Gard, Facebook Info Gard

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]