Home Persone Caterina Bottacin, un mal di testa e addio in un mese

Caterina Bottacin, un mal di testa e addio in un mese

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:22
CONDIVIDI

Chi l’ha conosciuta descriveva Caterina Bottacin come una donna bella, solare e piena di vita. Ma improvvisamente la sua aura ha smesso di brillare. In un mese, qualcosa l’ha uccisa ed ora in molti piangono la sua morte. 

Caterina Bottacin, uccisa da un tumore - Leggilo

Lo chiamano il male del secolo ed è quello che fa sempre più paura nominare; quello che ha ucciso, qualche tempo fa, il 40enne Alessio Giovannini e che stavolta ha stroncato la vita di Caterina Bottacin. La donna, 43enne originaria di Salzano, un paesino in provincia di Venezia, abitava a Maerne con la sua famiglia. Dopo qualche esperienza come sarta, in giovane età,da anni ormai lavorava fianco a fianco del marito, Omar Rosa, nella sua vetreria artistica a Spinea. La coppia era affiatatissima da ben 22 anni e da quando si sono conosciuti non si sono mai più lasciati. Il frutto della loro unione è Jennifer, una bimba di 8 anni che ora aspetta invano il ritorno a casa della sua mamma. 

«Era amore allo stato puro. Il suo altruismo non l’ho mai trovato in nessun’altra persona: metteva sempre gli altri davanti a sé. Purtroppo il male che ce l’ha strappata come  un fulmine»-così la ricorda Omar, che piange la scomparsa di Caterina insieme a sua mamma Vallì e ai fratelli Roberto, Filippo e Denis. Caterina godeva di ottima salute, si manteneva in forma con un’attività fisica costante e con un’attenta alimentazione. 

Eppure, la serenità della famiglia e della sua vita è stata spezzata da un male incurabile. Godeva di ottima salute, con un fisico mai trascurato: Caterina andava in palestra, era attenta all’alimentazione, conduceva una vita regolare. Tutto è iniziato con un forte mal di testa, come riportato da Il Messaggero. Un dolore che non passava che ha spinto Caterina, dopo diversi giorni, a recarsi all’ospedale di Mirano.  Qui, le analisi hanno riscontrato una neoplasia aggressiva, e ormai in fase avanzata, al cervello, partita forse da un polmone. Non c’è stato neanche il tempo di tentare il salvabile con la radioterapia. Domenica scorsa è stata dichiarata la morte cerebrale e lunedì le sono stati staccati i macchinari.

Caterina non ce l’ha fatta, e nessuno potrà riportare la mamma alla piccola Jennifer. Nei prossimi giorni sarà effettuata l’autopsia per approfondire le cause del decesso, avvenuto in tempo così breve e in forma tanto aggressiva.

Fonte: Il Messaggero

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]