Home News Mondo Bimbo cade nella pentola d’acqua bollente. I genitori non erano in casa

Bimbo cade nella pentola d’acqua bollente. I genitori non erano in casa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:22
CONDIVIDI

Nel villaggio di Susidovychi, nella regione meridionale dell’Ucraina di Lvinel, un bambino di appena due anni è inciampato in un pentolone di acqua bollente. La mamma era andata a comprare il pane. 

Ucraina bambino di due anni resta ustionato - Leggilo

Non è la prima volta che si parla di bambini tragicamente deceduti o rimasti gravemente segnati a causa dell’incuria dei genitori. Ci sono tragedie che inaspettatamente colpiscono le famiglie, ed altre che invece potevano essere evitate. Poteva essere evitata, ad esempio, la morte del piccolo Daniil, il bimbo di poco meno di un anno che, lasciato solo a giocare sul tavolo da cucina, perse l’equilibrio e cadde nella pentola di acqua bollente posta proprio lì sotto dalla madre. Il piccolo perse la vita dopo 11 giorni di atroci sofferenze.

La stessa storia è accaduta a Susidovychi, nella regione meridionale dell’Ucraina, dove un bambino di appena due anni è inciampato in un pentolone contenente circa 40 litri di acqua bollente, utilizzato per lavare i panni, come riportato dal Daily Mail. Il piccolo girovagava in casa da solo, mentre sua madre era uscita di casa a comprare del pane e il papà era in giardino. Quest’ultimo si è accorto di quanto accaduto solo in un secondo momento, forse richiamato dal pianto del figlio. Così, corso da lui, ha provveduto a togliergli i vestiti, per poi correre in ospedale. Ora il bambino è ricoverato nel reparto di terapia intensiva, con il corpo ricoperto al 70% da gravi ustioni. Le probabilità che il piccolo possa farcela sono scarse e i medici sono restii dal dare false speranze.  

Pur volendo sperare che l’epilogo di quest’altra tragedia non sia lo stesso della vicenda di Deniil, non si può non provare rabbia dinanzi ad un genitore che coscientemente lascia un bambino davanti ad un pericolo. Certo è che il senso di colpa dei genitori, entrambi negligenti, sarà permanente tanto quanto le cicatrici che riporterà il piccolo, sperando che riesca a sopravvivere. 

Fonte: Daily Mail

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]