Home Persone “Ciao, vado a lavoro”, ma i figli non la vedranno mai più

“Ciao, vado a lavoro”, ma i figli non la vedranno mai più

CONDIVIDI

Domenica mattina, mentre tutti dormivano o rientravano dalle discoteche, Serena usciva di casa per andare al lavoro. Non avrebbe mai potuto sapere quello che, da lì a pochi minuti, le sarebbe accaduto. 

Incidente d'auto, muore Serena Durastante - Leggilo

Sono le 5:30 del 14 aprile. Una domenica come tutte le altre, Serena Durastante si sveglia all’alba. Si alza dal letto, prepara un caffé, fa una doccia. Un bacio ai suoi due figli, mentre dormono. Poi esce di casa per andare al lavoro, come sempre. Una routine che si ripete tutte le domeniche, alla quale ormai era abituata. Apre la sua auto, si mette alla guida e si immette sulla strada statale 260 Picente, tra i Comuni di Pizzoli e Cagnano Amiterno, in provincia de L’Aquila. La destinazione è una casa di riposo a Barete dove lavorava come operatore socio-sanitario. Ma quella mattina, a lavoro, non ci arriverà mai.

All’improvviso, Serena ha perso il controllo della sua auto e si è scontrata frontalmente contro un’altra autovettura. La donna, 32 anni, non ha avuto alcuna speranza: è morta sul colpo. I soccorsi del 118, arrivati sul posto, non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Il conducente dell’altra autovettura è rimasto ferito gravemente ed è stato ricoverato d’urgenza all’ospedale de l’Aquila per una serie di traumi abbastanza gravi, ma non è in pericolo di vita.

L’ultimo post pubblico su FB era rivolto proprio ai suoi due figli: “Un figlio sarà sempre la ragione più importante per andare avanti e non arrendersi mai“.

Pubblicato da Serena Durastante su Venerdì 12 aprile 2019

La morte della giovanissima mamma di Cesaproba, frazione di Montereale, ha sconvolto il paese. Un altro incidente che ha strappato la vita a una giovanissima. In segno di lutto è stata anche rinviata la partita del campionato fra il Cesaproba e L’Aquila di prima categoria. Ancora incerte le cause dell’impatto. Sull’incidente stanno indagando i Carabinieri per cercare di stabilire le cause e la dinamica del Sinistro. Il Magistrato titolare dell’inchiesta ha disposto l’autopsia sul corpo per procedere con gli accertamenti. Sono già in corso gli esami per stabilire il tasso alcolemico sul conducente dell’auto coinvolta ma, al momento, non è possibile andare oltre le ipotesi.

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: fact@leggilo.org

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: contro@leggilo.org