Home Spettacolo Kabir Bedi: “Mio figlio era una persona meravigliosa. E si è ucciso”

Kabir Bedi: “Mio figlio era una persona meravigliosa. E si è ucciso”

CONDIVIDI

Kabir Bedi ha raccontato del suicidio del figlio, Siddharth, avvenuto nel 1997 quando aveva 26 anni. Il ragazzo era schizofrenico. 

Kabir Bedi suicidio del figlio - Leggilo

Sono ricchi, famosi, e belli. Potrebbero avere molto dalla vita e invece la morte colpisce tutti, indistintamente, e piomba anche nelle vite di quelli che godono di una certa fama. Era successo alla showgirl Lory Del Santo, di perdere due figli in modo tragico – il primo caduto da un grattacielo e il secondo morto per una malattia mentale. Stesso destino è toccato a Kabir Bedi, attore indiano naturalizzato italiano, conosciuto per aver recitato in diversi film e telefilm e per aver vestito i panni del famosissimo “Sandokan“.

Kabir si è raccontato domenica scorsa nel salotto di Mara Venier, e ha raccontato di un dramma vissuto diversi anni fa. “Avevo 3 figli, ora ne rimangono 2. Ho perso mio figlio Siddharth, soffriva di schizofrenia. Non c’è dolore più grande della perdita di un figlio e questa tragedia è ancora più grande quando questo figlio è brillante, le possibilità nella sua vita erano incredibili”, ha detto l’attore in lacrime che ha raccontato di come il figlio non trovasse alcun senso nel fare cose quotidiane, come leggere libri, andare al cinema o comunicare con le persone.

“Mi sento molto vicino alle famiglie in cui una persona soffre di schizofrenia perché devono cambiare la loro vita per adattarsi a quello che succede… ma non è facile, perché la persona che vedi sembra tuo figlio ma qualcosa di fondamentale è cambiato dentro di lui”, ha concluso Kabir. Il suicidio di Siddharth avvenne nel 1997, quando il ragazzo, laureato in Information technology negli Stati Uniti, aveva 26 anni. Eppure la morte del figlio non l’ha colto di sorpresa: “Ero preparato al suicidio, l’avevo previsto. Lui non poteva esistere così, all’epoca le medicine non gli facevano bene, lui stava male di più, ma ho dovuto rispettare la sua decisione. Ho sofferto molto perché è terribile, le ferite guariscono, ma la cicatrice rimane”.

Diverse volte in tv Kabir Bedi ha raccontato la sua storia. Attualmente il Sandokan è in Italia per un progetto di beneficenza per i bambini indiani e ha sposato la sua quarta moglie, Parveen Dusanj.

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: fact@leggilo.org

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: contro@leggilo.org
Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore