Home Politica Opinioni Oliviero Toscani: “Non voglio essere italiano, meglio i rom”

Oliviero Toscani: “Non voglio essere italiano, meglio i rom”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:57
CONDIVIDI

Oliviero Toscani è tornato a prendere di mira il Vicepremier Matteo Salvini, augurandogli una morte poco dignitosa ed eroica. Si è poi scagliato contro il Governo, arrivando a dire di voler rinunciare alla cittadinanza italiana.

Oliviero Verdini: "non voglio essere italiano" - Leggilo

Il fumettista Vauro Senesi aveva augurato qualche tempo fa la morte al Vicepremier Matteo Salvini, ritraendolo mentre si scattava un “selfie fatale” con una pistola. Aveva ribadito il concetto, con un post sul blog di Michele Santoro, e aveva trovato un buon appoggio in quest’ultimo, che era arrivato a dire di “cercare killer dietro pagamento“, per far fuori il Ministro dell’Interno.

Un’altra voce si aggiunge al coro ed è quella di Oliviero Toscani, politico e fotografo, che si è scagliato contro Salvini augurandogli la morte, ma una morte non eroica – come potrebbe essere quella di Benito Mussolini – ma una normalissima. “Bisogna morire vecchi nel proprio letto attorniati da nipotini, Salvini con i suoi bambini, nipotini e tutti i cretini che l’hanno votato”, ha dichiarato in un’intervista a La Zanzara. Poi ha speso parole poco piacevoli per il Governo: “Abbiamo un governo che rispecchia esattamente i coglioni del bar sport. Non sono in grado di fare niente, niente, non ne fanno una giusta. Anzi, fanno tutto sbagliato”.

“Oggi c’è Salvini e io sono anti Salvini, l’unica cosa negativa per me nell’essere in Italia è che sono italiano. Toglietemi subito la cittadinanza italiana. Datemi il passaporto del Togo, un passaporto africano. Accetto subito. Per favore, fatemi sto favore”, ha detto il fotografo prima di scagliarsi contro i ribelli di Torre Maura: “Meglio abitare accanto a un rom che a un leghista. Ma è logico, parlo tutta la mia vita anche con i rom. E’ molto più interessante. Con un leghista non puoi neanche discutere, con un rom puoi ascoltare anche delle belle storie di vita”.

Parole, quelle del radical chic, che lasciano attoniti e titubanti. Una furia quasi inspiegabile che arriva a far rinnegare le proprie origini. Per ora, nessuna replica è arrivata da Matteo Salvini che, sicuramente, non tarderà più di tanto a rispondere.

Fonte: La Zanzara

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]