Home News Mondo Greta, l’attivista che vuole il mondo pulito e spreca plastica

Greta, l’attivista che vuole il mondo pulito e spreca plastica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:39
CONDIVIDI

Greta Thunberg, la giovane attivista svedese, ha ricevuto un fiume di polemiche per una foto in cui si ritrae intenta a mangiare delle banane e con del cibo in plastica usa e getta.

Greta Thunberg critiche

Dobbiamo mantenere i combustibili fossili nel terreno e dobbiamo concentrarci sull’equità. E se le soluzioni all’interno del sistema sono così impossibili da trovare, forse dovremmo cambiare il sistema stesso”, ha detto così Greta Thunberg, la giovane attivista svedese, davanti ai leader al vertice europeo sull’ambiente come riportato da Il Corriere della Sera. La ragazzina, sedicenne, è diventata la nuova icona mondiale della lotta all’inquinamento. A lei si sono ispirate le manifestazioni di venerdì scorso, in tutto il mondo, per protestare in difesa di un mondo pulito, proprio mentre in Nuova Zelanda la strage delle moschee uccideva 50 persone.

Contro di lei numerose critiche, a partire dall’ex cantante Rita Pavone, che l’aveva attaccata con un tweet: “Quella “bimba” con le treccine che lotta per il cambio climatico, non so perché ma mi mette a disagio. Sembra un personaggio da film horror…“, aveva scritto salvo poi fare retromarcia e chiedere scusa. Anche l’opinionista Maria Giovanna Maglie, a Un Giorno da Pecora, ha usato parole pesanti: “Adesso non si può più dire male di Greta perché mi hanno detto che ha la sindrome di Asperger, cioè è malata di autismo, allora a quel punto il politically correct e anche il buon senso mi vietano di dire quello che avrei detto se fosse stata sana: che l’avrei messa sotto con la macchina”. In ultimo, la Iena Nadia Toffa, che ha condiviso un articolo in cui si sosteneva, in sostanza, che usare i bambini sia solo un espediente degli adulti.

La ragazzina dalle treccine lunghe non è certo rimasta lontana dalle polemiche. Lo scorso 2 febbraio ha risposto, con un messaggio su Facebook, a chi l’accusa di essere strumentalizzata dai potenti: “Molti sostengono che ci sia qualcuno dietro di me o che sono stata pagata o che vengo utilizzata. Dietro di me non c’è nessun altro oltre me”, ha chiarito l’attivista.

Eppure, l’ultima critica viene dagli ambientalisti. “Lunch in Denmark”, scrive Greta in didascalia ad una foto in cui si ritrae a bordo di un treno mentre pranza. Tra gli ingredienti del pasto, prodotti confezionati in “plastica usa e getta”. Anche le banane, fanno notare gli utenti, non possono essere originari della Danimarca. La frutta, in sostanza, prima di arrivare da lei ha viaggiato chilometri a discapito del Pianeta. La foto è del 22 gennaio ed ha scatenato una valanga di critiche contro chi l’accusa di essere una buona sognatrice ma di avere poco contatto con la realtà. “Questa foto ti smaschera“, scrivono. “La prova che qualcuno ti manipola”, si legge. Insomma, il suo mondo pulito non esclude, a quanto pare, l’uso della plastica.

View this post on Instagram

Lunch in Denmark.

A post shared by Greta Thunberg (@gretathunberg) on

Chiara Feleppa

Fonti: Facebook e Instagram Greta Thunberg, Un giorno da Pecora, Il Corriere della Sera

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]