Home Politica I social come tre bambini down: ma a dirlo non è stata...

I social come tre bambini down: ma a dirlo non è stata la Lega

CONDIVIDI

Augusto Casali, 21 anni, ha pubblicato un post in cui ironizzava sulla crisi dei social network di ieri pomeriggio, paragonando Instagram, Facebook e Twitter a tre bambini affetti da disabilità.

Augusto Casali i social come down

Augusto Casali, presunto social media manager della Lega Toscana, di 21 anni, ha pubblicato su Facebook una foto che ha fatto discutere. I protagonisti della foto sono tre bambini affetti dalla sindrome di Down paragonati, tristemente, alla crisi che ieri investito i social network, che per ore hanno smesso di funzionare creando disagi a milioni di utenti. “Instagram, Facebook e Whatsapp in questo momento”, ha scritto in didascalia Casali.

Un paragone azzardato, tristemente ironico e che non ha fatto ridere nessuno, semmai infuriare. Augusto Casali su Facebook si definisce: “Sovranista Militante, Social Media Manager e appassionato di geopolitica“, mentre su twitter “fondatore capo admin di -dioimperatoresalvini-“. Il giovane, simpatizzante della Lega, candidatosi a Consigliere comunale a Lucca, è stato aggredito e preso di mira per il suo gesto anche dal suo stesso partito, la Lega Toscana.

Il commissario del partito e Sindaco di Cascina, Susanna Ceccardi, ha messo in dubbio il ruolo millantato dal soggetto in questione, che non avrebbe nessun titolo di quello descritto. “Amici, mi aiutate a smentire questa bufala? Un certo Casali Augusto, poco più che ventenne, millanta sui social di essere Media Manager della Lega Toscana, ovviamente è falso!”, ha scritto il Primo cittadino. “Voglio sottolineare che Casali non è un militante della Lega Toscana e non è il nostro Media Manager“. Infine, la Ceccardi si è rivolta a tutti coloro – in particolare la Sinistra – che stanno dando adito a una notizia falsa. “Ora pur di attaccare la Lega, tanti rosiconi di sinistra stanno facendo circolare fake news. Capisco la loro frustrazione e li abbraccio. Non date spazio a queste bufale. Invito i giornalisti a smentire. I tre bimbi sono meravigliosi“.

Intanto, Augusto Casali si è scusato sui social. “E‘ ovvio che non ho nulla contro le persone affette da sindrome di Down, alle quali chiedo scusa per l’incomprensione. Ignoro le ingiurie subite dopo un’ironia che non è stata compresa”. Ha poi ricordato di come tutte le critiche provengano da quella parte politica che da anni si batte per sostenere l’aborto di individui affetti da tale sindrome.

In queste ore sta avvenendo su Twitter un polemica su di un mio presunto post contro persone affette da sindrome di…

Pubblicato da Augusto Casali su Giovedì 14 marzo 2019