Home Persone Domenico, ultimo esame di laurea in ospedale. Sognava di incontrare Cristiano Ronaldo

Domenico, ultimo esame di laurea in ospedale. Sognava di incontrare Cristiano Ronaldo

CONDIVIDI

Alla vigilia di Natale Cristiano Ronaldo è stato a far visita ai piccoli pazienti dell’ospedale infantile Regina Margherita di Torino. Sperava di incontrarlo prima di morire Domenico Palmisano, un ragazzo morto di leucemia a soli 26 anni. Il suo ultimo esame lo ha sostenuto in ospedale. Non ha potuto sostenere la tesi. L’Università le ha assegnato la laurea alla memoria che igenitori hanno messo nella bara del figlio.

Ultimo esame di laurea in ospedale - Leggilo

“Il lutto della famiglia Palmisano, per la scomparsa del loro caro Domenico, è anche il nostro”. Ecco come ha commentato la morte di Domenico Palmisano il rettore del Politecnico di Bari, Eugenio Di Sciascio.  Lo studente universitario di Palagiano – in provincia di Taranto – è stato sconfitto da un tumore il 5 febbraio scorso. L’Università le ha assrgnato la laurea alla memoria in ingegneria informatica.

Domenico da tempo lottava contro un tumore. Era uno dei tanti ragazzi del luogo che si ammalano: è nota la maggiore incidenza tumorale nel tarantino. La vicinanza dell’Ilva ha sconvolto la salute del luogo. E come tanti Domenico non si era mai arreso: era riuscito a sostenere anche l’ultimo esame, dal letto di ospedale. Purtroppo qualche settimana fa il suo cuore ha smesso di battere impedendogli di sostenere la tesi finale e festeggiare la laurea. L’ Ateneo di Bari ha tuttavia voluto consegnare alla memoria la preziosa pergamena che Domenico si era guadagnato, una consegna alla memoria. I genitori hanno deciso di metterla nella bara del figlio. Il Rettore dell’Ateneo augliese  Antonio Felice Uricchio ha spiegato:
“Come comunità accademica, prima ancora che come istituzione, ci siamo adoperati per aiutarlo a coronare il sogno della laurea, accelerando al massimo tutta la procedura amministrativa e dandole priorità su tutte le altre. Ognuno si è adoperato come si trattasse di un figlio. Quando abbiamo saputo che la malattia lo aveva portato via, martedì scorso 5 febbraio, era già tutto pronto per la seduta di laurea e la festa” conclude il rettore.

Il 29 Gennaio scorso nella corsia dell’ospedale dove era ricoverato, aveva sostenuto l’ultimo esame. Il 5 Febbraio la morte è sopraggiunta. Il 6 febbraio si sono svolti i funerali in una chiesa piena di parenti ed amici addobbata con palloncini bianchi e neri come i colori della Juventus la squadra del cuore di Domenico. Il ragazzo avevaincontrato Ciro Ferrara e sperava di riuscire ad incontrare anche Cristiano Ronaldo, ma il tempo non è bastato a Domenico.

Alessandro Signorini

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: fact@leggilo.org

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: contro@leggilo.org